Neomamme: Monnalisa Touch per intimità con partner

Mag 14
Scritto da Annamaria avatar

Monnalisa Touch è la terapia per ritrovare intimità con il proprio partner. Le neomanne che dopo il parto non riescono più ad avere rapporti intimi, a causa del dolore dovuto ad un’anomala cicatrizzazione dell’episiotomia grazie a questo laser potranno tornare a sorridere.

Per le neomamme che hanno appena partorito ricominciare ad avere rapporti sessuali dopo una gravidanza è un passaggio molto delicato, sono infatti numerosi i fattori psicologici e fisici che condizionano il benessere e l’emotività in questa fase della vita: squilibrio ormonale, secchezza, infiammazione e sofferenza durante la penetrazione. (altro…)

Festa della Mamma: le origini

Mag 13
Scritto da Annamaria avatar

Il 14 maggio celebreremo la Festa della Mamma, anche la mia festa, dato che sono madre. A mia volta sono figlia e amo le piante, così a chi mi ha messo al mondo regalerò una delle Azalee della ricerca, quelle che nelle piazze venderanno i volontari dell’Airc – Associazione italiana per la ricerca sul cancro: con soli 15 euro oltre a fare un bel dono, sosterrò pure la ricerca scientifica nel campo dei tumori femminili.
Tutti parlano della Festa della Mamma, ma nessuno menziona le origini della ricorrenza. Perché si festeggia? (altro…)

Bambini: incidenti, traumi, cosa fare

Mag 12
Scritto da Annamaria avatar

Quando si ha a che fare con i bambini, davanti a incidenti o traumi si rimane ‘paralizzati’ spesso, invece bisogna sempre sapere cosa fare, come poter intervenire al meglio.

In caso di incidenti e traumi che riguardino i bambini dobbiamo sapere cosa fare. Ferite, ustioni, ingestione o inalazione di oggetti pericolosi, annegamenti e avvelenamenti. Sono tanti gli incidenti che possono capitare ai bambini con relativi traumi: sapere cosa fare entro i primi 5 minuti può essere fondamentale. Ce lo spiegano nel numero speciale di ‘A scuola di salute’, il magazine digitale rivolto a genitori e insegnanti, realizzato dall’Istituto per la Salute del Bambino e dell’Adolescente (IBG) dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, i pediatri. (altro…)

Vero volto depressione post partum

Mag 11
Scritto da Annamaria avatar

In una foto è racchiuso il vero volto della depressione post partum. “Dimostriamo agli altri che non si deve per forza soffrire in silenzio”. Con questo messaggio di Kathy DiVincenzo, madre di due bambini, dice quel che pensa in un post subito diventato virale.

Condivide due foto a confronto: da una parte c’è lei mamma felice che gioca con i suoi bambini, dall’altra no. Parlare del vero volto della depressione post partum è necessario per non sentirsi soli.

“E’ possibile che vi sentiate piuttosto in disagio ora (fidatevi, anch’io mi sento così). Sto per sfidarvi ad andare oltre quell’imbarazzo che la società ha posto intorno alla depressione post-partum e ad ascoltarmi”, fa sapere la donna.

Poi, volendo far capire quale sia il vero volto della depressione post partum, continua: “La verità è che entrambe le foto rappresentano la mia vita, a seconda del giorno. Ma mi sarei sentita molto più a mio agio a condividere solo una di queste realtà, ed è questo il punto. L’unica cosa più stancante dell’avere questi problemi è far finta, nella quotidianità, di non averli. Lavoro il doppio e più duramente per nascondere questa realtà da voi perché ho paura che mi facciate sentire in disagio. Ho paura che pensiate che io sia debole, pazza, una madre terribile e altre milioni di cose che mi suggerisce la mia mente e so di non essere l’unica ad avere questi pensieri”.

“Abbiamo bisogno di smetterla di pensare che quello successivo al parto sia un periodo euforico – continua – perché per una persona su sette non lo è. Abbiamo bisogno di chiedere ai nuovi genitori come se la passano, ma in una maniera più profonda del normale. ‘Come te la passi?’, di solito la risposta è: ‘Tutto alla grande!’. Abbiamo bisogno di imparare i segnali, i sintomi, i fattori di rischi e di supportare dei piani d’aiuto psicologico per la depressione post-partum.

“Dobbiamo dimostrare agli altri che non si deve soffrire in silenzio”, scrive Kathy. E aggiunge: “Nel caso in cui nessuno te l’abbia detto, stai facendo un’ottimo lavoro. Sei amato e sei meritevole. Non sei solo. So quanto sia difficile chiedere aiuto, ma ti giuro che ne vale la pena. Tu vali la pena”.

Gravidanza: gli esami gratis

Mag 10
Scritto da Annamaria avatar

Quali sono gli esami che è possibile fare gratis in gravidanza? Non si devono avere dubbi a riguardo. Il Ministero della Salute ha aggiornato la lista delle prestazioni sanitarie offerte gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale, senza pagamento di alcun ticket.

Gli esami gratis in gravidanza si possono ottenere presentando un’impegnativa con il codice di esenzione per la dolce attesa, rilasciata dal medico di medicina generale, dal ginecologo del consultorio familiare o dall’ospedale. Con questa richiesta ci si può presentare ai servizi pubblici o convenzionati per eseguire gli esami prescritti. (altro…)

Lista nascita

Mag 09
Scritto da Annamaria avatar

State per avere un bimbo o una bimba, farete la lista nascita che tanto va di moda? Allora metteteci dentro solo le cose che vi serviranno davvero.

Se vi siete già informate, saprete tutto, altrimenti ci penso io. La lista nascita si fa nei negozi di articoli di puericultura come pure nei negozi online, selezionando quel che si vorrebbe per il nascituro. In questo modo tutti, ma proprio tutti, amici e parenti vicini e lontani, possono comprare e farvi il regalo.

La lista nascita è utile per non ricevere doppioni o cose inutili. (altro…)

Semifreddo alle fragole

Mag 08
Scritto da Annamaria avatar

Le fragole sono il frutto primaverile per eccellenza, diciamolo. Quindi normale che i dolci di primavera siano soprattutto a base di fragole, come, appunto il semifreddo alle fragole.

Veloce, fresco e soprattutto squisito, il semifreddo alle fragole è il dessert ideale dopo una cena tra amici a casa. Vi farà fare una bella figura e allieterà le chiacchiere dopo le altre pietanze. Non da poco, lo dico per chi ha sempre poco tempo, ma ama invitare ospiti a mangiare a casa propria, si prepara in pochi minuti, senza bisogno di planetarie o elettrodomestici. Bastano pochi e freschi ingredienti che si possono trovare senza alcuna fatica al supermercato. (altro…)

Bambini: come lavare bene le mani

Mag 07
Scritto da Annamaria avatar

I bambini toccano di tutto, gattonano per terra, anche quando sono grandicelli, accarezzano gli animali, a scuola sono sempre a contatto con oggetti di ogni tipo, come pure al parco, stando all’aria aperta. E’ importante per loro sapere come lavare bene le mani.

Le mani, come potete già immaginare, sono un ricettacolo di germi: circa il 20 per cento è rappresentato da microrganismi non patogeni, che risiedono normalmente sulla cute senza creare danni. A questi, però, possono aggiungersi virus e batteri che circolano nell’aria o con cui veniamo in contatto in diverse occasioni. I bambini soprattutto. Per questo è necessario essere a conoscenza di come lavare bene le mani. (altro…)