Articoli taggati come ‘allarme’

Morbillo, importantissimo fare il richiamo del vaccino

nov 23
Scritto da Annamaria avatar

morbillo

Il morbillo non è una malattia così innocua come potrebbe sembrare.
Susanna Esposito, presidente della commissione dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’eliminazione di morbillo e rosolia, intervenendo al congresso nazionale della Società italiana di ricerca pediatrica a Chieti ha lanciato un allarme: “L’8% dei contagiati da morbillo tra il 1 luglio 2013 e il 30 giugno 2014 in Europa e in Italia lo è stato perché non ha effettuato il richiamo del vaccino. E’ importante che i genitori provvedano non solo a far fare la prima, ma anche la seconda dose”.

Noi genitori lo sappiamo benissimo: la vaccinazione trivalente contro morbillo-parotite-rosolia è inclusa nel calendario nazionale delle vaccinazioni raccomandate. Purtroppo l’adesione non raggiunge gli obiettivi previsti. “Sulla prima dose di vaccino, abbiamo coperture pari all’88%, ben al di sotto dei valori superiori 95% richiesti dall’Oms. E la percentuale scende ancor di più per la seconda dose, per cui i dati disponibili mostrano coperture di circa l’83%”, ha sottolineato Susanna Esposito. (altro…)

ADV

I ragazzi italiani sempre più tesi

ott 12
Scritto da Annamaria avatar

BEIJING, CHINA - JULY 14:  An overweight Chinese student plays a game on his mobile phone as he waits for a medical check before training at a camp held for overweight children on July 14, 2014 in Beijing, China. Obesity is a growing problem amongst the burgeoning middle-class in China, and recent studies show that the country is now the second fattest in the world behind the United States. Many parents send their children to special summer camps in an effort to get them into shape and prepare them for the hectic challenges of life in one of the world's largest economies.  (Photo by Kevin Frayer/Getty Images)

La colpa è della tecnologia e dei pasti frequenti consumati nei fast food, ma anche della mancanza di sonno e pure di uno stile di vita sedentario. I ragazzi italiani sono sempre più tesi.
A lanciare l’allarme a Bologna dalla SIIA, Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa. “Non esiste una nuova malattia chiamata ‘ipertensione giovanile’ – spiega il Presidente Claudio Borghi, del Sant’Orsola Malpighi di Bologna – il problema è che questa condizione oggi compare molto in anticipo, talvolta 5/10 anni prima rispetto al passato, per effetto dei nuovi stili di vita e dello stress. (altro…)

Test del sangue per anomalie del feto: ‘Troppi falsi rilevati’

apr 01
Scritto da Annamaria avatar

prelievo-sangue-

Ne abbiamo parlato tante volte dei nuovi test screening sul sangue materno per verificare le possibili anomalie del feto, come ad esempio la Sindrome di Down, accongliendoli con grande favore, perché avrebbero permesso di evitare la troppo invasiva amniocentesi. Ora è giusto anche riportare, però, l’allarme lanciato da un esperto, Claudio Giorlandino, ginecologo e presidente della Fondazione ALTAMEDICA per lo studio delle patologie della madre e del feto. Secondo il medico, i test in questione “si sono rivelati pericolosi” a causa dei “troppi falsi positivi” nei risultati.

“Dai primi risultati accertati documentalmente compaiono numerosi falsi positivi che portano le donne all’aborto”, ha sottolineato Giorlandino. Ha lanciato quindi l’allarme che “ho presentato come persona informata dei fatti sia all’opinione pubblica che alle Autorità competenti che volessero prenderne visione”, come riporta l’Ansa. Negli ultimi mesi “si sono rivolte a me 8 gestanti che avevano avuto un test positivo per patologia fetale, dopo essere state sottoposte a questi test di screening. Ho eseguito in questi 8 casi il test di conferma mediante villocentesi o amniocentesi riscontrando, con crescente sbigottimento che, su questi 8 feti definiti patologici, addirittura in 6 non venivano confermate le patologie, ha svelato il ginecologo.

(altro…)

Coca-Cola e Pepsi scoloriscono per ‘sicurezza’

mar 11
Scritto da Annamaria avatar

Per il momento avverrà solo negli Usa. La California ha deciso di inserire nelle “sostanze potenzialmente cancerogene” il 4-Mei, il composto chimico presente nel caramello che regala a Coca-Cola e Pepsi quell’inconfondibile colore marroncino. Così i due colossi del soft drink hanno deciso di ridurlo per evitare di ritrovarsi sull’etichetta della bevanda l’etichetta “rischio cancro”. “I consumatori non si accorgeranno minimamente della differenza”, assicura l’ American Beverage Association. E aggiunge: “i consumatori non hanno motivo di preoccuparsi per la loro salute”. Ma l’allarme è partito sul web e non solo. (altro…)

ADV

Nel 2020 50% i bimbi con la rinite allergica!

dic 02
Scritto da Annamaria avatar

Dieci anni fa solo il 15%, oggi sono il 30% i bimbi fino ai 14 anni che soffrono di rinite allergica, nel 2020 saranno il 50%!
L’allarme è stato lanciato da Gianluigi Marseglia, professore di Pediatria all’ Università di Pavia: “Questa vera patologia sociale che incide sulla qualità della vita dei ragazzi, se non diagnosticata e non correttamente curata può portare all’asma allergica”. (altro…)

In Italia 1 bimbo su 3 è obeso

ott 07
Scritto da Annamaria avatar

Lo so, GoMamme, vi parlo spesso del rischio obesità per i vostri piccoli, ma le notizie continuano a essere allarmanti.
L’ultima spia rossa è stata lanciata dai pediatri dell’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. Stando a quanto dicono, in Italia un bambino su tre è obeso.
Essere sovrappeso “rappresenta una seria minaccia e se associata ad altre complicanze come il fegato grasso, l’ipertensione, l’iperglicemia o l’abuso di alcol sin da giovanissimi, può significare vedere le proprie aspettative di vita ridotte di 15 anni”.

(altro…)

A Roma è allarme T.B.C.: i numeri da chiamare

ago 24
Scritto da Annamaria avatar

Il caso dell’infermiera del Policlinico Gemelli di Roma affetta da T.B.C., la tubercolosi, ha creato una vera e propria ondata di panico tra i genitori preoccupati, al punto che la Regione Lazio ha deciso di attivare alcune linee telefoniche per dare la possibilità alle mamme e papà di chiedere maggiori informazioni o segnalare se per caso il proprio neonato presentasse alcuni sintomi della malattia.

Si può chiamare a questi numeri:

06 – 68352830 (altro…)

Morbillo, fate attenzione!

giu 28
Scritto da Annamaria avatar

Sono sempre meno i neonati vaccinati contro il morbillo, eppure, con il calo della prevenzione, il contagio aumenta: negli ultimi sei mesi in Italia sono stati registrati 1700 casi della patologia. E non sono solo i piccolissimi a contrarlo, ma pure gli adolescenti intorno ai 17 anni.

“In alcune regioni la situazione è particolarmente grave. Solo la metà della popolazione pediatrica riceve le dosi. I focolai epidemici si stanno spostando a scacchiera nel nostro Paese – ha spiegato la responsabile del Dipartimento malattie infettive ed epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità, Stefania Salmaso - A essere più a rischio sono le aree in cui la percentuale di vaccinati è molto bassa”. (altro…)