Super papà

Mar 16
Scritto da Annamaria avatar

I padri sono sempre più super papà, più presenti nella vita dei figli, così si dice. Ed è davvero un bel messaggio in vista della loro festa, il 19 marzo.

Essere un super papà non è poi così difficile, anche se bisogna fare attenzione allo stress che potrebbe danneggiare lo sviluppo della prole.

La figura del papà italiano “è molto cambiata negli ultimi decenni, si tratta soprattutto di una modificazione dovuta allo sforzo che richiede ricoprire tale ruolo”, afferma Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e Presidente dell’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico Eurodap all’Ansa. “Si potrebbe dire che un tempo i padri figuravano come più duri e responsabilizzanti – sottolinea l’esperta – meno comunicativi, meno attenti e partecipativi con lo scopo di preparare i figli alla dura vita che si prospettava loro; i papà d’oggi invece risultano più protettivi e sacrifichevoli nei confronti dei propri pargoli, impiegano molto tempo ed energie per garantire alla propria famiglia la propria presenza e il benessere; ma il tutto può arrivare a stremarli. La colpa è dello stress”.

Da quel che emerge dai risultati di una ricerca della Michigan State University, pubblicata su Infant and Child Development, “un papà stressato può nuocere sullo sviluppo dei propri figli – afferma Vinciguerra – In questo studio, infatti, i ricercatori hanno analizzato il comportamento dei padri in 730 famiglie, attraverso questionari proposti a entrambi i genitori per valutare eventuali problemi mentali, il livello di stress, il rapporto relazionale con i figli. È emerso che quando il papà è stressato le conseguenze si fanno sentire anche sullo sviluppo cognitivo e del linguaggio dei propri figli, soprattutto se molto piccoli. Un’elevata esposizione allo stress può portare ad uno stato di costrizione e d’angoscia cronico, che di conseguenza si ripercuote negativamente sul successivo comportamento dei figli. Tale situazione incide pesantemente non solo sul proprio benessere personale ma anche su quello altrui”.

I consigli della psicoterapeuta per essere un super papà:

  • Concedetevi un po’ di tempo per voi: non strafate al lavoro perché rischiate di sentirvi sotto pressione poi riguardo gli impegni familiari.
  • Gestite il vostro tempo in modo funzionale: fate un elenco delle vostre priorità e distribuitele in modo equilibrato.
  • Ritagliatevi un po’ di tempo anche per la vita di coppia, non sentendovi in colpa qualora dobbiate lasciare i figli con nonni o altre figure di riferimento. L’armonia con il vostro partner giova anche al benessere del nucleo familiare.
  • Sforzatevi di mantenere intatte le relazioni sociali per quanto sia possibile, poiché anche voi avete diritto a un po’ di svago.
  • Qualora vi sentiste stanchi o nervosi, non abbiate paura di parlare del vostro malessere con persone di fiducia.

Tags: , , , , , , , ,

Scrivi un commento