Giochi per la motricità

Lug 12
Scritto da Annamaria avatar

giochi-per-la-motricità

I giochi per la motricità di un bambino lo aiutano a coordinarsi. Può accadere che un piccolo tra i 3 e i 5 anni fatichi a fare anche le cose più semplici, perda facilmente l’equilibrio e cada spesso. Non vi preoccupate e soprattutto non fateglielo notare aumentando, così, la sua frustrazione. Dovete, anzi, utilizzare i giochi per la motricità e stimolarlo. Se innalza una torre con le costruzioni o riesce a tirare un pallone e a colpire un bersaglio, il bambino va assolutamente lodato. Lo stesso se fa disegno con i colori o riesce ad arrampicarsi un un muretto: se riesce, va gratificato, in modo che abbia voglia di migliorare ancora e lasciarsi alle spalle la sua goffaggine.

I giochi per la motricità servono ad aumentare la qualità della coordinazione dei movimenti che varia da individuo a individuo e dipende da almeno 3 fattori: la velocità dello sviluppo, abilità e talenti ereditari, la motivazione ad allenare le proprie capacità motorie.
Le tappe fondamentali dello sviluppo motorio sono diverse da bimbo a bimbo. Si impara a gattonare e camminare quando si è pronti, non c’è un’età fissa. Alcuni piccoli riescono a camminarein punta di piedi e all’indietro prima dei 3 anni, chi lo fa molto dopo. Altri riescono a ritagliare seguendo i bordi già tra i 3-4 anni e chi invece lo fa a 5.
Per far sviluppare al meglio la motricità è necessaria la ripetizione: una volta che un bambino riesce a fare una cosa, continua a ripeterla per il piacere del successo, di esserci riuscito. Mia figlia lo ha fatto, ad esempio, con gli scalini o il marciapiede: ossessivamente, mentre camminavano in strada, saliva e scendeva da qualsiasi dislivello incontrasse. Questo vale, chiaramente, per ogni abilità, che si tratti di controllare le parti principali del corpo o di eseguire movimenti delicati e precisi con mano, dita, occhi: va esercitata, provata e riprovata per far sì che i movimenti diventano fluidi e ben coordinati. Ed è in questo modo che va aiutato con i gioco, stimolato. Se si diverte impara di più. Così, mentre camminate con lui, fate come me, salite e scendete insieme a lui dai gradini. Oppure ritaglie i cartonicini con bordi precisi. Unitevi mentre costruisce con i Lego. Al parco passategli la palla. Insomma, partecipate con entusiasmo a tutti i giochi per migliorare la sua motricità e fatelo sentire bravissimo.

Tags: , , , , , , , , , ,

Scrivi un commento