Articoli taggati come ‘chili’

Gravidanza: se ingrassi primi 4 mesi neonato più grande

Feb 03
Scritto da Annamaria avatar

In gravidanza se ingrassi i primi 4 mesi, prendi peso, il neonato nasce più grande. Invece, via, via la correlazione tra chili in più della mamma e quelli del nascituro che vedrà la luce va scemando. Questo dato è reso ancora più attendibile da uno studio pubblicato su Jama Pediatrics.

C’è grande attenzione all’aumento di peso materno in gravidanza – spiega Ravi Retnakaran dell’ospedale Mount Sinai di Toronto nell’Ontario, che ha coordinato la ricerca – ma in passato non era ben chiaro se le tempistiche in cui si verificava l’aumento di peso fosse importante”.  Tempistiche che non è facile approfondire. Rimane comunque il fatto che se in gravidanza ingrassi durante le prime 18 settimane di gestazione, i primi 4 mesi, il neonato nasce più grande. (altro…)

Chili di troppo? Gravidanza assolta

Apr 19
Scritto da Annamaria avatar

Se dopo il parto ci sono chili di troppo, sappiate che la gravidanza è ‘assolta‘: lo certifica uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Women’s Health Issues da un team di ricercatrici statunitensi diretto da Olga Yakusheva, della University of Michigan School of Nursing di Ann Arbor.

I chili di troppo dopo il parto non sono colpa della gravidanza, è assolta.
Nella ricerca è stato confrontato l’aumento di peso di donne che hanno partorito e di altre senza figli. Sono stati presi in esame i dati di 32.187 madri, che avevano avuto due figli tra il 2006 e il 2013. (altro…)

Gravidanza più difficile per obesi

Feb 07
Scritto da Annamaria avatar

Per gli obesi la gravidanza è più difficile che arrivi: concepire un figlio è più complicato se si hanno chili di troppo.

Una ricerca, pubblicata sulla rivista Human Reproduction, condotta da un team del Centro di ricerca per l’infanzia e la famiglia Eunice Kennedy Shiver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) di Bethesda, ha scoperto che la gravidanza è più difficile per gli obesi: il peso in più può ridurre di molto la possibilità di rimanere incinta. Il tempo rispetto alle coppie normopeso si allunga dal 55 al 59 per cento. (altro…)

Peso giusto in gravidanza

Ago 23
Scritto da Annamaria avatar

184799449

Quando si è incinta, spesso si è convinte si debba mangiare per due. Niente di più sbagliato, ditelo alle nonne che ancora lo consigliano. Per le donne in gravidanza c’è un peso giusto, ideale, che non occorrerebbe superare.
Certo, anche cercare di non ingrassare proprio, è praticamente impossibile, tra l’altro una donna in dolce attesa troppo ‘magra’ ha moltissime probabilità di mettere al mondo un figlio sottopeso. Quindi, occhio! Il peso giusto in gravidanza c’è ed è opportuno seguirlo, senza esagerare. (altro…)

Perdere peso aiuta la fertilità

Lug 10
Scritto da Annamaria avatar

Perdere peso aiuta la fertilità. Le donne grasse spesso non riescono a rimanere incinte. Lo certifica una ricerca del LIFEstyle study, su 577 donne obese infertili in Olanda, presentata al congresso Eshre: perdere peso, soprattutto nelle donne che non hanno più ovulazione, aiuta la fertilità , perché probabilmente ripristina l’ovulazione naturale. C’è di più: chi perde chili con un intervento programmato di sei mesi prima di sottoporsi a procreazione assistita, e fa un trattamento subito dopo, ha maggiori possibilità di rimanere in dolce attesa.

Perdere peso non solo aiuta la fertilità, diminuisce pure le complicanze durante la gravidanza e migliora le performance del neonato alla nascita. (altro…)

In forma dopo il parto

Apr 13
Scritto da Annamaria avatar

in-forma-dopo-il-parto

Tornare in forma dopo il parto è necessario perché lasciarsi andare sarebbe un grande sbaglio. Non è necessario, invece, tornare in forma a tempo record, emulando alcune star che, immediatamente dopo il parto, postano sui social foto sconvolgenti in cui mostrano un ventre piatto e stupefacente. sappiate che molto spesso questi scatti sono modificati ad hoc. Se non è così, beate loro, noi dobbiamo prima di tutto tenere alla salute, ai nostri figli e poi cercare di razionalizzare per essere nuovamente in forma dopo il parto, ma togliendo i chili di troppo e tonificando senza esagerare e a ritmo normale, anzi, meglio: naturale. (altro…)

Peso giusto in gravidanza

Ago 30
Scritto da Annamaria avatar

peso-giusto-in-gravidanza

In gravidanza c’è chi mangia per due, sbagliando di grosso: non bisogna accumulare troppi chili perché fa male alla futura mamma e pure al bebè che si porta in grembo. Il peso giusto da avere è 10-12 chilogrammi in più rispetto a quello che ha ognuna di noi prima di rimanere incinta.

E’ normale che la bilancia ‘cresca’ in gravidanza, ma è necessario tenere sempre d’occhio il peso giusto, o meglio ‘normale’: quello che permetta al feto di crescere senza pericoli e di non essere nè sottopeso nè ‘super’ al momento della nascita.
In gravidanza per raggiungere il giusto peso, come già sottolineato, non bisogna aumentare più di 10-12 Kg. Qusti chili sono determinati dal peso del feto, della placenta, del liquido amniotico e dell’utero, dalla ritenzione di liquidi e dalla deposizione di grassi nei tessuti, per situazione ormonale della gestazione. (altro…)

Sovrappeso incinta? Danneggi la salute del bebè

Feb 21
Scritto da Annamaria avatar

sovrappeso_gravidanza

Sono ossessionata dai chili in più? Forse. Ma torno sul problema sovrappeso per quanto riguarda la gravidanza stavolta. Ingrassare troppo con il pancione può condizionare la salute del bebè. E non lo dico di certo io, lo affermano i risultati preliminari del progetto europeo Dorian, coordinato da Patricia Iozzo dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Pisa.

“Il progetto è iniziato tre anni fa e all’epoca non si era neanche sicuri che ci fosse un legame tra peso eccessivo materno e salute del bimbo. Stiamo preparando il report finale, ma possiamo anticipare qualche risultato”, ha spiegato la ricercatrice. Una delle ricerce, eseguita su 90 mamme, ha dimostrato che il profilo metabolico, il peso e lo sviluppo cardiaco del bimbo sono influenzati dall’associazione di un eventuale sovrappeso prima del concepimento, dal peso preso in gravidanza e dalla glicemia della mamma alla fine della gestazione, che di solito è pressoché uguale a quella del bimbo al momento della nascita. (altro…)