Articoli taggati come ‘fecondazione’

Procreazione assistita 2017: novità

Feb 25
Scritto da Annamaria avatar

Molte le novità sulla procreazione assistita in questo 2017.  Il decreto del Ministero della Giustizia 28 dicembre 2016, n. 265 con il quale è stato approvato il Regolamento in materia di manifestazione della volontà di accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) è stato pubblicato sulla G.U. n. 40 del 17 febbraio 2017.

Le novità della procreazione assistita 2017 riguardano il consenso informato: il decreto impone una dichiarazione di volontà, bisogna accettare i rischi della fecondazione e degli altri trattamenti sanitari richiesti. (altro…)

Fecondazione eterologa: le nuove regole

Ago 24
Scritto da Annamaria avatar

Chi non riesce ad avere un bebè, tenta con la fecondazione eterologa. Il ministero della Salute ha trasmesso alla Conferenza Stato-Regioni le nuove regole della fecondazione eterologa.

Nelle indicazioni per rendere omogenea sul territorio nazionale l’applicazione della fecondazione eterologa è stata definita l’età dei donatori di gameti, tra i 18 e i 40 anni per i maschi e tra 20 e 35 per le donne. E il numero massimo di nati per donatore, 10. Un limite stabilito per ridurre i rischi di unioni inconsapevoli tra consanguinei. E’ prevista però anche una deroga per le coppie che hanno già avuto un bambino con l’eterologa, perché possano avere fratelli biologici. (altro…)

Il concepimento: come avviene

Apr 23
Scritto da Annamaria avatar

concepimento-come-avviene

Come nasce la vita dentro di noi, come avviene il concepimento, una domanda che sin da piccoli ci siamo fatti. E’ il miracolo della creazione che la scienza ci aiuta a capire.

Durante ogni rapporto sessuale, con l’eiaculazione entrano in vagina dai 200 ai 500 milioni di spermatozoi. La prima selezione, che li ‘decima’, eliminandone una buona parte, avviene lungo la vagina. Quelli che riesconoo ad andare avanti, arrivano fino alla cervice uterina, lì incontrano il muco cervicale, che ha caratteristiche diverse a seconda del periodo del ciclo: se la donna non è nel periodo dell’ovulazione, il muco cervicale ha una consistenza che impedisce il passaggio degli spermatozoi; se invece il rapporto avviene durante l’ovulazione, il muco ha una consistenza filamentosa e liquida, gli spermatozoi riescono ad andare oltre, aiutati pure dalle contrazioni che innescano le prostaglandine contenute nello sperma e dall’ossitocina prodotta dalla donna con l’orgasmo, e sopravvivere per tre-quattro giorni. (altro…)

Le perdite da impianto

Apr 19
Scritto da Annamaria avatar

perdite-da-impianto

Le perdite da impianto sono perdite di sangue che si verificano in corrispondenza del ciclo mestruale o qualche giorno prima. Sono causate dal processo di impianto dell’ovulo nell’utero. L’ovulo fecondato dopo circa 5 giorni dalle tube si sposta, appunto, nell’utero e qui si ferma, restandovi per tutto il periodo della gravidanza. Ad accoglierlo è l’endometrio, un rivestimento che ha molti vasi e capillari, i quali, in seguito all’annidamento dell’ovulo fecondato, possono rompersi e causare un sanguinamento di live entità.

(altro…)

Ovodonazione per il sogno famiglia

Ago 23
Scritto da Annamaria avatar

Sono tanti i motivi che impediscono a molte coppie di realizzare il sogno di avere un bimbo.
La donna, spesso, non riesce a rimanere incinta perché ha un’età biologica avanzata. Magari ha un deficit ovarico per menopausa o precoce oppure ha subito operazioni chirurgiche alle ovaie.
Ci sono anche donne che non possono utilizzare i propri ovociti a causa della loro scarsa qualità o per malattie ereditarie non rilevabili attraverso le tecniche di PGD. Alcune hanno le ovaie non raggiungibili per il prelievo degli ovociti o presentano alterazioni cromosomiche. Tante di loro hanno già subito ripetuti fallimenti della fecondazione in vitro, alle spalle hanno aborti ripetuti. Situazioni non facili, che provocano dolore, spesso problemi psicologici. Eppure la soluzione esiste, grazie alla donazione di ovuli. (altro…)

Bimbi sani in provetta con 2 mamme e 1 papà

Gen 21
Scritto da Annamaria avatar

Non più 2 ma 3 genitori biologici per far venire al mondo un bimbo sano con la fecondazione assistita. In questo modo, secondo un gruppo di studiosi inglesi, si sconfiggerebbe il rischio di malattie ereditarie, correggendo il corredo genetico con il Dna di una terza persona, la seconda mamma.

Sei milioni di sterline per mettere in atto questo metodo rivoluzionario nei prossimi tre anni: è quanto è riuscita ad avere l’equipe del Wellcome Trust e dell’università di Newcastle. Secondo loro così si direbbe basta a malattie che colpiscono cuore, muscoli e cervello, quelle che, appunto, vengono trasmesse dalla madre del piccolo. (altro…)