Articoli taggati come ‘futura mamma’

Caffè in gravidanza sì, senza abusarne

Ott 30
Scritto da Annamaria avatar

caffè-in-gravidanza

La domanda ci è sempre frullata nel cervello con il pancione: caffè in gravidanza sì o no? Devo confessarvi una cosa, quando sono rimasta incinta, da fumatrice (quasi ex, perché ora spippetto la sigaretta elettronica) e caffeinomane, sono stata aiutata ad eliminare quelli che tutti considerano ‘viziacci’ dalla nausea, che ha colpito le cose che mi piacevano di più. Ho così smesso di fumare e bere il caffè, non per soli 3 mesi, ma per tutto il periodo gestazionale. Ora ho ripreso ad adorare il caffè. Per chi, diversamente da me, non avesse alcun problema a berlo in gravidanza, posso tranquillamente dire che la risposta al quesito iniziale: caffè sì, senza abusarne, chiaramente. (altro…)

Alcol in gravidanza: è allarme

Ott 21
Scritto da Annamaria avatar

L’alcol in gravidanza è severamente vietato. Nonostante sei donne su dieci siano a conoscenza dei rischi che corre il feto se si assume alcol in gravidanza il 33% delle future madri durante la gestazione continua a bere ed è scattato l’allarme.

Durante l’ultima giornata del 90° Congresso Nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) si è dato l’allarme per l’alcol in gravidanza.
“A partire dal concepimento i primi mille giorni di vita sono importantissimi per la nostra salute futura – ha spiegato il prof. Paolo Scollo Presidente Nazionale SIGO – Bere durante la gestazione può portare a patologie molto pericolose come la sindrome fetale alcolica o a disturbi dello sviluppo. La comunità scientifica internazionale non è ancora riuscita a stabilire un limite entro il quale l’assunzione di alcol non rappresenta un pericolo per il nascituro. Per questo in occasione del nostro congresso nazionale, che ha al centro proprio i temi della prevenzione e alimentazione, rinnoviamo l’appello a tutte le future mamme: non bevete in gravidanza”. (altro…)

Alimentazione in gravidanza

Ott 17
Scritto da Annamaria avatar
pregnancy and cooking

pregnancy and cooking

L’alimentazione in gravidanza è importantissima. Bisogna sapere cosa mangiare quando si è in dolce attesa, durante l’allattamento e dopo. Le future mamma hanno bisogno di una dieta perfetta. A regalare il decalogo dell’alimentazione in gravidanza, quella ‘doc’, ci ha pensato Alberto Mantovani, esperto dell’Istituto Superiore di sanità, che, direttamente da Expo 2015, ha dato i suoi consigli.

Per un’alimentazione super in gravidanza, basterà seguire questi queste regole:

Controllare il peso e la glicemia, diabete e obesità, ma anche condizioni di sottopeso, possono far rischiare grosso sia alla mamma che al bambino. (altro…)

Peso giusto in gravidanza

Ago 30
Scritto da Annamaria avatar

peso-giusto-in-gravidanza

In gravidanza c’è chi mangia per due, sbagliando di grosso: non bisogna accumulare troppi chili perché fa male alla futura mamma e pure al bebè che si porta in grembo. Il peso giusto da avere è 10-12 chilogrammi in più rispetto a quello che ha ognuna di noi prima di rimanere incinta.

E’ normale che la bilancia ‘cresca’ in gravidanza, ma è necessario tenere sempre d’occhio il peso giusto, o meglio ‘normale’: quello che permetta al feto di crescere senza pericoli e di non essere nè sottopeso nè ‘super’ al momento della nascita.
In gravidanza per raggiungere il giusto peso, come già sottolineato, non bisogna aumentare più di 10-12 Kg. Qusti chili sono determinati dal peso del feto, della placenta, del liquido amniotico e dell’utero, dalla ritenzione di liquidi e dalla deposizione di grassi nei tessuti, per situazione ormonale della gestazione. (altro…)

Aborto ritenuto e nuova gravidanza

Ago 22
Scritto da Annamaria avatar

Può accadere dopo la difficile esperienza di un aborto spontaneo di desiderare subito una nuova gravidanza. Bisogna, però, conoscere bene i tempi fisiologici per provare a rimanere nuovamente incinta.

Con l’aborto ritenuto, detto pure interno, che si verifica entro la quinta settimana, quindi precoce, è necessario il raschiamento. Lo si fa in anestesia generale per via transvaginale: bisogna, infatti, pulire l’utero da tutti gli annessi embrionali e placentari così da non correre il rischio di infezioni.
Non pensate sia una cosa rara che la gestazione si interrompa, gli esperti hanno stimato che la percentuale di gravidanze che si interrompono precocemente e spontaneamente sia pari al 15-20 per cento del totale. Per questa ragione l’aborto ritenuto può capitare anche alla donna più forte e in salute. (altro…)

Parto indotto

Ago 06
Scritto da Annamaria avatar

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75

Quando si ricorre al parto indotto? Sono due i casi per cui si consiglia il parto indotto: quando sono state superate le due settimane dalla data presunta del parto; quando sono a rischio le condizioni di salute della mamma o del bambino.

Nel primo caso il parto viene indotto manualmente: le ostetriche stimolano la membrana uterina che provoca un aumento naturale di un ormone chiamato prostaglandina.
In assenza di risultati, si passa all’inserimento tramite siringa di un gel di prostaglandine sintetiche in fondo alla vagina.
L’operazione, che può essere eseguita per un massimo di quattro volte a distanza di sei ore, ottiene risultati già dopo il secondo o il terzo inserimento. (altro…)

Sesso in gravidanza

Lug 24
Scritto da Annamaria avatar

sesso-in-gravidanzaA meno di divieti categorici per problemi che arrivino direttamente dal ginecologo, fare sesso in gravidanza fa bene, sia perché migliora l’umore della coppia, sia perché mantiene i muscoli pelvici elastici e allenati.

Durante il primo trimestre è più difficile fare sesso in gravidanza perché, di solito, nelle donne sopraggiunge un calo del desiderio, soprattutto se soffrono di nausea e spossatezza. E’ vero anche che per alcune i rapporti sessuali in questo periodo migliorano addirittura, dato che, da quando si è incinta, l’area pelvica è meglio irrorata, grazie all’aumento degli ormoni, quindi diventa più facile raggiungere l’orgasmo.
Fare sesso in gravidanza durante il primo trimestre è del tutto sicuro, a meno che non si manifestino perdite di sangue: in questo caso meglio interropere e chiedere consiglio al vostro ginecologo. (altro…)

Fumo: come smettere in gravidanza

Lug 07
Scritto da Annamaria avatar

fumo-come-smettere-in-gravidanza

Il fumo fa male, quando si è incinta è assolutamente vietato, non solo perché danneggia la salute della futura mamma, ma perché mette in pericolo quella del bebè.
Tanti i danni in relazione con il fumo della madre durante i mesi dell’attesa: scarso peso alla nascita, fino a 500 grammi in meno, del nascituro; aumento del rischio di parto prematuro; aumento del rischio per il feto di contrarre infezioni neonatali (in particolare, infezioni alle vie respiratorie e cutanee); aumento dei problemi respiratori dopo i 18 mesi; aumento del rischio di tumori infantili nei primi 10 anni di vita.
A fare male non è solo il fumo diretto, anche il fumo passivo è dannoso: passando attraverso la placenta, riduce l’apporto di ossigeno alle cellule e ai tessuti con un’azione fortemente vasocostrittrice dannosa per il benessere del nascituro.
In molte, una volta incinta, si chiedono: come smettere in gravidanza?

Esistono varie tecniche per smettere con il fumo in gravidanza. Anche perché, vi assicuro, non è facile capire come smettere in gravidanza. Solo il 70 per cento delle donne in dolce attesa la fa finita con le bionde, il rimanente 30 per cento riduce solamente nei mesi di gestazione.
Bisogna allora capire come smettere col fumo in gravidanza. (altro…)