Articoli taggati come ‘governo’

Congedo maternità: novità

Dic 06
Scritto da Annamaria avatar

Ci sono novità riguardo al congedo maternità: si potrà lavorare fino al giorno prima del parto, quindi al nono mese, sempre che chi è incinta non abbia problemi ovviamente. La normativa precedente resta comunque in vigore. La scelta spetterà alla donna.

La manovra di governo cambia il congedo maternità, amplia le possibilità. Tra le novità, quella più forte è proprio questa: rimanere al lavoro fino all’ultimo istante prima di partorire, previa la specifica autorizzazione del proprio ginecologo e di un medico esperto di sicurezza sul lavoro. In questo modo si potrà godere del periodo di astensione di 5 mesi dopo il parto sfruttando quelle settimane in più per stare con il proprio bambino. (altro…)

Vaccini: basta l’autocertificazione

Lug 06
Scritto da Annamaria avatar

Non sarà più obbligatorio portare entro il 10 luglio il certificato della Asl, per i vaccini basta l’autocertificazione, lo ha detto la ministra della Salute Giulia Grillo che, annunciando pure di essere in dolce attesa, ha fatto sapere: “Vaccinerò mio figlio”. (altro…)

Bonus bebè 2017: novità

Ott 29
Scritto da Annamaria avatar

bonus-bebe-2017-novita

Ci saranno novità per il bonus bebè 2017, vi faranno sicuramente piacere.
La legge di Bilancio varata lo scorso 15 ottobre dal Consiglio dei ministri prevede per il 2017 diverse novità per il bonus bebè e non solo.
Tra le novità 2017, il nuovo bonus nido di 1000 euro l’anno, il nuovo bonus mamma domani da 800 euro. Il bonus bebè in realtà è stato confermato; il bonus baby sitter e asilo nido pure e e rifinanziato. (altro…)

Pediatra fino a 6 anni: un’assurdità

Gen 31
Scritto da Annamaria avatar

Non so cosa ne pensiate voi, ma la proposta di negare il pediatra ai bimbi dai 7 anni in su contenuta nella bozza di Riordino delle Cure Primarie del ministro della Salute, Renato Balduzzi, e della conferenza Stato-Regioni in vista del prossimo Patto per la Salute mi sembra assai discutibile (a dir poco).
Le polemiche che subito si sono scatenate mi trovano perfettamente d’accordo.

I pediatri si sono rivoltati. “Una proposta sbagliata, fuorviante e pericolosa – ha detto Alberto Ugazio, presidente della Sip (Società italiana di pediatria) – I medici di medicina generale, che garantiscono all’adulto un livello molto elevato di assistenza, sono meno esperti dei pediatri in materia di bambini per il semplice motivo che ormai da 50 anni non se ne occupano più”. Ed è vero! (altro…)