Articoli taggati come ‘nuoto’

In gravidanza fitness

Mar 22
Scritto da Annamaria avatar

In gravidanza il fitness fa bene, come quando non si aspetta un bambino. Per vivere bene, sempre, è necessario bere tanta acqua, avere un’alimentazione sana ed equilibrata, dormire almeno 8 ore e fare sport.

Per il fitness in gravidanza, Kathy Moulton, insegnante specializzata in yoga in gravidanza, regala consigli preziosi. Con Claire Sambolino, nutrizionista, ha creato il progetto Kalila che dona benessere alle donne con il pancione e dopo. (altro…)

Fare pipì in piscina è pericoloso

Mar 03
Scritto da Annamaria avatar

Ho sempre raccomandato di non farla. Mia figlia ha fatto nuoto per cinque anni e le ho detto ogni volta: “Non fare pipì in piscina“. Per buona educazione, certo. Ora scopro che è pericoloso, perché l’rina può creare danni alla salute.

Alcuni studiosi in Canada hanno scoperto che a fare la pipì in piscina sono moltissimi ed è anche pericoloso. Analizzando i valori dell’acqua di una piscina olimpionica da 830mila litri d’acqua in Canada, i ricercatori hanno trovato 75 litri di pipì. In un’altra piscina, la metà della prima, hanno rilevato invece 30 litri di urina.
I ricercatori, guidati da Lindsay Blackstock, hanno analizzato in totale 31 piscine in due città canadesi e in tutte c’era tantissima di urina… (altro…)

Nuoto prenatale in gravidanza

Mar 16
Scritto da Annamaria avatar

nuoto-prenatale-in-gravidanza

Il nuoto prenatale può essere un ottimo rimedio contro il mal di schiena in gravidanza.
In gravidanza il mal di schiena compare nel primo e nel terzo trimestre per la posizione dell’utero durante questi periodo, contro è fantastico il nuoto prenatale. Il dolore nella zona lombare è dovuto alla curvatura della colonna vertebrale che si modifica e all’aumento di peso nella zona addominale, per prevenire il problema e non ricorrere a farmaci, contro il mal di schiena è buono fare nuoto prenatale.

Ricordate che l’esercizio fisico è raccomandato in gravidanza in quanto migliora la condizione cardiovascolare e muscolare, diminuisce i problemi digestivi ed evita il ingrassare troppo. Sono minori i problemi circolatori e la pesantezza agli arti inferiori. (altro…)

Il nuoto fa bene e ‘li salva’

Apr 13
Scritto da Annamaria avatar

CorsoNuotoBambini

Bibi l’ho iscritta a nuoto che non aveva neppure 3 anni. Con lei in piscina anche Valerio, Nina e Giorgio, i suoi amichetti che ha ritrovato in classe come compagni in prima elementare. Ora di anni ne ha 7 e 4 mesi: tutti e quattro fanno la preagonistica e stanno prendendo il terzo e quarto brevetto (chi è in preagonistica che riesce a prendere 2 nello stesso anno di corso). Delle gare, sinceramente, mi interessa poco, mi spiego meglio. Voglio che lei si diverta, pur confrontandosi con, ad esempio, un mancato arrivo a medaglia, sul podio per intenderci. Ed è così, anche se qualche volta, come si dice qui a Roma, ‘rosica’. Ma confrontarsi in una gara con altri è un modo per crescere. Mi interessa, invece, soprattutto, che sappia nuotare bene. Il nuoto è importante per lo sviluppo cel corpo e della muscolatura, rinforza i nostri piccoli, ci rende più sicuri di loro anche quando siamo in vacanza, tra l’altro. In altri Paesi del mondo è obbligatorio nelle scuole, considerando i problemi dell’istruzione qui in Italia e della fatiscenza degli istituti, aspettarsi che abbiamo addirittura delle piscine, è follia, ma sarebbe davvero meraviglioso immaginare una scuola così. Invece, per avere tutto questo, bisogna rivolgersi ai privati, sganciando un bel po’ di soldi… (altro…)

Con tuo figlio in acqua, devi sempre sapere cosa fare!

Ago 02
Scritto da Annamaria avatar

La campagna di sensibilizzazione sull’acquaticità e la sicurezza in acqua è partita. E’ rivolta a bimbi da 0 a 12 anni e lo slogan è semplice: “Con tuo figlio in acqua, devi sempre sapere cosa fare!”. In tempo di vacanze diventa un obbligo.
Fortemente voluta, è arrivata in tv e radio con tanti spot. Il motivo è semplice, lo ha spiegato Nicola Brischigiaro, pluricampione mondiale di immersione in apnea ed esperto in educazione acquatica familiare, testimonial con il campione del mondo 2006 Gianluca Zambrotta: “L’annegamento è ancora tra le prime cause di mortalità accidentali”. (altro…)

Voglio fare la ballerina

Giu 03
Scritto da Annamaria avatar

Quante tra noi mamme di bamboline non si sono sentite dire dalle proprie figlia, sin dall’età di 3 anni: “Da grande voglio fare la ballerina”? La mia Bibi mi dice addirittura di voler intraprendere la carriera di ‘ballerina-cantante’.
A maggio ha completato il terzo anno di nuoto, conquistando il primo brevetto, dopo i due di acquaticità. A settembre, conservando il nuoto due volte la settimana, come sempre, realizzerò il suo sogno: la iscriverò al corso di danza classica. Ho un parente che è stato primo ballerino al Teatro dell’Opera di Roma, quindi ho chiesto il suo consiglio, sia per la scuola, sia per l’età. Mi ha detto di non mandarla in una scuola molto severa, dato che il vero apprendimento è dai 7 anni e mezzo. Lei, quando comincerà, ne avrà solo 5 e nove mesi: è importante che impari, ma senza una disciplina sfrenata e, soprattutto, giocando. Se poi sarà davvero portata, allora si vedrà cosa fare a 8 anni, pensando magari di spostarla alla scuola del Balletto di Roma o all’Accademia. (altro…)

Nabaiji: un telo da mare o piscina indispensabile

Giu 06
Scritto da Annamaria avatar

L’ho acquistato in tempi non sospetti, ossia non da spot tv, poi me lo sono ritrovato davanti sul piccolo schermo in questi giorni, ma devo dire che per mia figlia, che fa nuoto tutto l’anno, e per me (devo trovare il tempo di comprarne altri) è davvero indispensabile.
Sto parlando del Telo Sportivo Nabaiji – L’Ultra-Compatto di Decathlon (www.decathlon.it), il telo 80×130 cm. disponibile in ben 12 tinte diverse a soli 7,95 euro. Estremamente compatto, è leggero e facile da mettere in borsa. (altro…)

Mamme ‘competitive’…

Mar 27
Scritto da Annamaria avatar

Stamani, alle 10,15, la mia piccola principessa Benedetta ha partecipato alla sua prima gara di nuoto: gambe stile con tavoletta.

Nessun pianto, solo un po’ frastornata all’entrata in piscina vista la miriade di papà, mamme, nonne, nonni, zie e zii a fare da chiassosi spettatori.

Era la più piccola delle due batterie, in cui erano incluse anche bambine del 2005 (lei è nata nel dicembre 2006). E’ andata come una scheggia fino a quando ha avuto davanti a lei, nella sua corsia, Pamela, l’insegnante, a farle da sprone, poi ha rallentato un po’ ed è arrivata terza.  Io, nonostante la telecamera in mano, mi sono commossa…

Era felicissima al momento della premiazione, quando le è stata messa la medaglia al collo, sorridente, sapeva di essersi meritata il regalo promesso: Barbie H2O (ahimè, la pubblicità in tv quanto fa presa sui bimbi!!!).

Negli spogliatoi l’ho accolta come una vera campionessa, tra mille complimenti e abbracci per la splendida gara. Poi, però, facendomi prendere dalla competizione, ho aggiunto: “Se non avessi rallentato alla fine, saresti arrivata prima!”. Benedetta mi ha subito ripreso. “Non è vero che ho rallentato – ha detto – E sono arrivata, io ho vinto!”. Pensandoci bene, ha davvero avuto ragione lei, con il suo candore, la sua spontaneità e la sua verità, quella più speciale.