Articoli taggati come ‘padre’

Bonus bebè: per sempre ma light

Nov 28
Scritto da Annamaria avatar

Il bonus bebè diventa ‘per sempre‘, ma ‘light‘, dimezzato.
La buona notizia è la stabilizzazione del bonus bebè, che diventa, appunto, per sempre, ridotto però a 480 euro annui, ossia 40 euro al mese dal 2019 e almeno fino al 2020, molto più light.

Si manterrà l’assegno a 960 euro annui per le sole mensilità del 2018. Non è tutto. Il bonus bebè non diventa solo per sempre ma light, c’è altro: l’agevolazione spetterà soltanto fino al compimento del primo anno di età del neonato e del bambino adottato e non più fino all’età di tre anni. E’ quello che prevede l’emendamento di Ap riformulato dai relatori Magda Zanoni (Pd) e Marcello Gualdani (Ap) depositato a Palazzo Madama per essere votato in giornata: manca solo il sì. I parametri Isee, invece, resteranno invariati. (altro…)

Parto: 9 padri su 10 assistono

Mar 26
Scritto da Annamaria avatar

Il momento del parto non fa più paura agli uomini. 9 padri su 10 assistono al momento della venuta al mondo del loro bebè.

Mio marito lo ha fatto, lo ha scelto lui e, quando Bibi è nata, è stato proprio lui a tagliare il cordone ombelicale e a farle il primo bagnetto. Io mi stavo riprendendo, ricordo tutto come fosse un sogno, ma il sorriso di Giuseppe è difficile da dimenticare.

Beh, da quel che emerge al momento del parto 9 padri su 10 assistono e non ne vogliono sapere di rimanere ‘fuori’. (altro…)

Congedo di paternità

Lug 12
Scritto da Annamaria avatar

congedo-paternita

Forse non sapete tutto sul congedo di paternità. Qui vorrei chiarirvi alcuni punti essenziali, così che i vostri mariti possano chiederlo se necessario. I figli che nascono sono anche loro…

La legge italiana per quel che riguarda il congedo di paternità prevede, per tutti i papà che hanno un lavoro dipendente, due giorni di astensione obbligatoria dal lavoro, a cui si aggiungono altri due giorni facoltativi. Il congedo obbligatorio deve essere preso entro e non oltre il quinto mese di vita del bambino o, per i figli adottivi, entro cinque mesi dall’ingresso in famiglia del bambino (entro il terzo mese se la mamma è casalinga). Ricordate: i due giorni aggiuntivi spettano al papà solo nel caso in cui la madre rinunci ad altrettanti giorni di congedo, rientrando dalla maternità due giorni prima del termine previsto. (altro…)

Papà in sala parto

Apr 01
Scritto da Annamaria avatar

papà-in-sala-parto

Il papà in sala parto oggi è una consuetudine ormai diffusa. Sono sempre di più i papà che decidono di stare in sala parto e assistere alla nascita del figlio. I padri sono divenuti figure importantissime in un momento unico della loro vita, sono importanti soprattutto per le mamme. In sala parto i papà la massaggiano, cercano di rilassarla e rassicurarla, sono una colonna su cui poter contare.

Prima di far entrare i papà in sala parto è opportuno frequentino un corso pre-parto, così da essere preparati, senza correre il rischio di sentirsi inadeguati. Durante il momento del parto ogni donna vuole essere confortata in modo diverso. C’è che non ama essere accarezzata e preferisce una vicinanza solo emotiva, c’è chi invece desidera il contatto attraverso, appunto coccole, massaggi e baci, ma l’uomo di casa riuscirà a renderla felice. (altro…)

Portachiavi per la Festa del Papà

Mar 13
Scritto da Annamaria avatar

Avete preparato un regalino da dare al vostro ‘papone’ per la Festa del Papà? Potreste risolvere facilmente con un portachiavi fatto con la pasta modellante, semplicissimo da realizzare e molto simpatico. Come realizzare un portachiavi per la Festa del Papà? Basterà avere a disposizione un gancio in metallo per portachiavi, che si può trovare in qualsiasi cartoleria o negozio specializzato e della pasta modellante, anche pasta di sale. Potrete dare al ciondolo la forma che volete. Il vostro portachiavi per la Festa del Papà sarà unico: potrete scegliere di realizzare un’automobilina, una cravatta, un papillon, un cuore, un fiore, una casetta. Tante, tantissime idee e un bel po’ di creatività. Potrebbe bastare anche un semplicissimo smile e un colorante adatto per decorare la pasta una volta asciutta.Mi raccomando, ricordatevi il buchino per poi mettere il gancio e far sì che il portachiavi per la Festa del Papà sia perfetto. (altro…)

Poesie Festa del Papà

Mar 02
Scritto da Annamaria avatar

poesie-festa-del-papaPoesie da recitare il giorno della Festa del Papà? Perchè no? Sono sicura che i tanti padri si commuoveranno, a mio marito magari uscirà pure la lacrimuccia. La Festa del Papà cadrà, tra l’altro, di sabato, ci sarà modo di celebrarla a dovere con un pranzo e, a seguire, prima del dolce, magari una delle poesie che i vostri piccoli sceglieranno.
Tra le tante poesie per la Festa del Papà, ne ho selezionate 4, una è una filastrocca semplice, semplice, le altre un po’ più impegnative e famose. Leggete e vedete se vi piacciono… (altro…)

Congedo paternità obbligatorio 2016

Feb 20
Scritto da Annamaria avatar

congedo-paternità-2016

Sapete già tutto sul congedo di paternità obbligatorio 2016? Se non è così, allora tenetevi ben informati, perché l’essere genitori è importante.
Per sostenere la genitorialità e per promuovere una cultura di condivisione dei compiti di cura dei figli all’interno della coppia, favorendo la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, la legge Fornero prevedeva che in via sperimentale dal 2013 al 2015 il padre lavoratore dipendente, entro i cinque mesi dalla nascita del figlio, avesse l’obbligo di astenersi dal lavoro per un giorno.
Entro lo stesso periodo di cinque mesi il padre lavoratore dipendente avrebbe potuto astenersi per un ulteriore periodo di due giorni, anche continuativi, previo accordo con la madre e in sua sostituzione. Per il periodo goduto in sostituzione della madre è riconosciuta un’indennità giornaliera, a carico dell’INPS, pari al 100% della retribuzione e per il secondo giorno, in aggiunta all’obbligo di astensione della madre, è riconosciuta un’indennità pari al 100% della retribuzione. (altro…)

Papà in sala parto

Ago 23
Scritto da Annamaria avatar

papa-in-sala-parto

Papà in sala parto ad assistere alla nascita del bebè: si o no? Dipende, se si decide per il sì deve essere una scelta consapevole.
Nel mio caso, posso confessarvi che mio marito quando è nata Bibi non solo ha voluto esserci, ma ha assistito a ogni istante della venuta al mondo in modo naturale della figlia, le ha tagliato il cordone ombeliscale e fatto il primo bagnetto.

I papà in sala parto hanno una vera esplosione di emozioni, per questo devono essere consapevoli e pronti. Può anche accadere che tra travaglio e fase espulsiva alcune impieghino dalle 12 alle 24 ore, quindi non è facile rimanere accanto alla propria compagna. (altro…)