Articoli taggati come ‘sala parto’

Cromoterapia in gravidanza

Mar 23
Scritto da Annamaria avatar

La cromoterapia, la terapia dei colori, è utilissima anche in gravidanza. Aiuta moltissimo, in generale, nel trattamento delle malattie psicosomatiche, riducendo ansia e stress, depressione, debolezza fisica, mentale, dolori, spasmi localizzati. Pure col pancione può dare una mano.

La cromoterapia in gravidanza è ottima. Capita spesso che le mamme abbiano l’umore altalenante per colpa degli ormoni. Sappiate allora che visualizzare un oggetto blu riuscirà a calmare e tranquillizzare. Il giallo e l’arancione regaleranno Maggione tonicità e una carica energetica super. Il viola e il verde, invece, aiuteranno nella concentrazione, saranno efficaci durante le visite ginecologiche e il momento del parto. (altro…)

Yoga e meditazione in sala parto

Mar 10
Scritto da Annamaria avatar

Yoga e meditazione entrano in sala parto. In Mangiagalli a Milano parte uno studio innovativo, MYNd&CO. Riempi di armonia la tua gravidanza. Il Policlinico vuole misurare gli effetti che possono derivare dall’integrazione di tecniche di mindufullness, yoga e coaching, ed elementi di Osteopatia e di nutrizione al percorso di accompagnamento alla gravidanza.

Yoga e meditazione in sala parto. S stanno reclutando 400 donne volontarie che saranno seguite per circa un anno. Si vuole dimostrare come lo yoga, il coaching, la mindfullness (l’osteopatia, è stata riconosciuta come professione sanitaria nel 2017) possano influire in maniera positiva sul benessere delle donne e dei loro bambini.  (altro…)

Papà in sala parto

Apr 01
Scritto da Annamaria avatar

papà-in-sala-parto

Il papà in sala parto oggi è una consuetudine ormai diffusa. Sono sempre di più i papà che decidono di stare in sala parto e assistere alla nascita del figlio. I padri sono divenuti figure importantissime in un momento unico della loro vita, sono importanti soprattutto per le mamme. In sala parto i papà la massaggiano, cercano di rilassarla e rassicurarla, sono una colonna su cui poter contare.

Prima di far entrare i papà in sala parto è opportuno frequentino un corso pre-parto, così da essere preparati, senza correre il rischio di sentirsi inadeguati. Durante il momento del parto ogni donna vuole essere confortata in modo diverso. C’è che non ama essere accarezzata e preferisce una vicinanza solo emotiva, c’è chi invece desidera il contatto attraverso, appunto coccole, massaggi e baci, ma l’uomo di casa riuscirà a renderla felice. (altro…)

Papà in sala parto

Ago 23
Scritto da Annamaria avatar

papa-in-sala-parto

Papà in sala parto ad assistere alla nascita del bebè: si o no? Dipende, se si decide per il sì deve essere una scelta consapevole.
Nel mio caso, posso confessarvi che mio marito quando è nata Bibi non solo ha voluto esserci, ma ha assistito a ogni istante della venuta al mondo in modo naturale della figlia, le ha tagliato il cordone ombeliscale e fatto il primo bagnetto.

I papà in sala parto hanno una vera esplosione di emozioni, per questo devono essere consapevoli e pronti. Può anche accadere che tra travaglio e fase espulsiva alcune impieghino dalle 12 alle 24 ore, quindi non è facile rimanere accanto alla propria compagna. (altro…)

Fase dilatante del parto: quanto dura

Giu 11
Scritto da Annamaria avatar

Quando si partorisce si arriva alla fase dilatante del parto, il travaglio vero e proprio: quanto dura? Varia da donna a donna, anche se tutte vorrebbero sapere con precisione sin dall’inizio quanto dura, così da fare un elettrizzante e sereno conto alla rovescia, purtroppo o per fortuna non è così. Di solito, ma è solo indicativo, la fase dilatante del parto ha una durata media è 6-8 ore per una donna al primo parto e 3-5 ore per una donna che ha già avuto almeno un parto.

Quanto dura la fase dilatante del parto è sicuramente importante, ma sarebbe bene sapere pure cosa accade in questo momento: questa fase serve a dilatare completamente il collo dell’utero grazie alle contrazioni e alla pressione esercitata dalla testa del bambino. Inizia quando il collo dell’utero è completamente piatto: le contrazioni sono regolari per intensità, frequenza e durata, e la dilatazione del collo dell’utero è di almeno 4 centimetri. Sotto lo stimolo delle contrazioni, il collo dell’utero si dilata progressivamente fino a raggiungere quella che viene considerata una dilatazione completa, pari a 10 centimetri. (altro…)