Articoli della categoria ‘IL BAMBINO’

BMI bambini

Gen 22
Scritto da Annamaria avatar

Il BMI, Body Mass Index, è stato italianizzato con la sigla IMC, ossia Indice Massa corporea. Si ottiene dividendo il peso corporeo, chiaramente di adulti o di bambini, espresso in chilogrammi, per l’altezza, espressa in metri ed elevata al quadrato. Con un semplice calcolo si ha un valore, espresso in Kg/m2, che dice la massa grassa del soggetto. Ad esempio: se una persona è alta 1,70 metri e pesa 75 chilogrammi, il valore dell’indice di massa corporea è: 75 / 1,70 ² = 25,9.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità propone la seguente classificazione in base al BMI: (altro…)

Carnevale 2020: quando inizia e quando finisce

Gen 20
Scritto da Annamaria avatar

Come ogni anno, anche nel 2020 molti si chiedono quando inizia e quando finisce il Carnevale. Io stessa credevo fosse già iniziato, invece non è così.

Nella Chiesa cattolica la Domenica di Settuagesima è celebrata circa settanta giorni prima della Domenica di Pasqua e segna l’inizio del cosiddetto Tempo di Settuagesima detto pure Tempo di Carnevale. E’ un periodo di preparazione alla Quaresima, in cui nei giorni feriali si inizia l’astinenza dalle carni. Ecco quindi quando inizia il Carnevale 2020: prenderà il via domenica 9 febbraio. Ma quando finisce? (altro…)

Ippoterapia per bambini con difficoltà

Gen 18
Scritto da Annamaria avatar

Ho sempre desiderato avere un cavallo, da piccola lo sognavo addirittura più del cane. Purtroppo non credo che ne avrò mai uno… Il cavallo è uno degli animali più  affascinanti, senza dubbio, ed è anche utilissimo: con l’ippoterapia per i bambini con difficoltà dà una grandissima mano ai pargoletti.

L’ippoterapia per bambini con difficoltà è indirizzata a quei piccoli affetti da disabilità neuromotorie o disturbi di tipo cognitivo comportamentale. (altro…)

Scuola: decalogo compiti

Gen 11
Scritto da Annamaria avatar

I nostri figli sono tornati a scuola dopo le festività: la ripresa non è sempre facile. Gli insegnanti pretendono a volte molto, ma sapevate che c’è un decalogo compiti? Lo ha scritto il Dirigente scolastico Maurizio Parodi.

Nel decalogo compiti che vuole indicare le linee guida ai maestri e ai professori che insegnano a scuola il Dirigente afferma: “Premesso che nessuna norma impone di dare i “compiti a casa” (in altri Paesi è addirittura vietato), e le sole occasioni nelle quali il Ministero si è occupato dei compiti è stato per raccomandare di ridurli e non assegnarli nel fine settimana e durante le vacanze (finanche nella scuola secondaria di secondo grado), ed essendo necessaria e urgente la regolamentazione di tale pratica a causa del carico di lavoro domestico, sempre più soverchiante, imposto agli studenti italiani (dati Ocse) fin dai primi anni di scuola, persino nelle classi a tempo pieno, in ottemperanza all’art.31 della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che sancisce, per ogni bambino/a e ragazzo/a, “il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età…”, ratificata dallo Stato italiano Il 27 maggio 1991, con Legge n.176. Si propone il seguente modello di Regolamento che i dirigenti degli Istituti comprensivi potranno sottoporre agli Organi collegiali e inserire nel Patto di corresponsabilità educativa“. (altro…)

Hotel e ristoranti, sempre più diffuso il ‘childfree’

Gen 10
Scritto da Annamaria avatar

Hotel e ristoranti non vogliono più i bambini troppo piccoli: in Italia è sempre più diffuso il childfree. Colpa di alcuni piccoli non troppo educati dai genitori e quindi incontenibili, a quanto pare. Voi che ne pensate?

La prassi childfree è molto usuale nel resto del mondo. Nato negli Usa, il fenomeno si è espanso a macchia d’olio, ora anche in Italia sono sempre di più gli hotel e i ristoranti che non accettano i bambini: è sempre più diffuso il childfree. (altro…)

Asilo nel bosco

Gen 09
Scritto da Annamaria avatar

Non lo conoscevo, oggi, se avessi una bimba o un bimbo piccolo lo sceglierei per iniziare da lì il suo percorso educativo. Parlo dell’asilo nel bosco, un progetto bellissimo e che aiuta il piccolo uomo a essere migliore.

Tutto è nato dall’incontro di due realtà educative al servizio dei bambini: L’Emilio che ha gestito un nido e una scuola dell’infanzia e fa parte del circuito internazionale di educazione alternativa Reevo e l’Associazione Manes che si occupa di formazione e che coordina i progetti dell’asilo del mare, la scuola primaria del bosco e i Maestri di strada. (altro…)

Calza della Befana: no al carbone

Gen 05
Scritto da Annamaria avatar

Domani tutti i bambini troveranno una calza della Befana: non deve esserci carbone, così consiglia alla simpatica vecchina che porta i dolciumi ai bimbi il pediatra Italo Farnetani, ordinario alla Libera università degli Studi di scienze umane e tecnologiche di Malta. No al carbone.

L’esperto all’Adnkronos Salute è assoluto sul no al carbone nella calza della Befana e spiega: “Basta seguire la regola delle 3 C: niente compiti delle vacanze nell’ultimo giorno di festa, no al carbone nella calza perché i bambini cattivi non esistono, pertanto non c’è motivo di ‘multarli’ o punirli. Oltretutto il carbone potrebbe far loro cadere l’autostima o far elaborare idee ansiogene o ancora colpevolizzarli”. Il pediatra dice, invece, di “sì al cioccolato”. (altro…)

Come scrivere un testo narrativo

Gen 03
Scritto da Annamaria avatar

A mia figlia capita spesso di dover scrivere un testo narrativo. Come fare? Cercherò di darvi qualche dritta magari utile anche per voi.

A volte i nostri ragazzi non hanno del tutto chiaro come scrivere un testo narrativo, ossia che narri le vicende, reali o inventate, di personaggi, anche questi veri o creati dalla fantasia.

Basta avere a mente la sua struttura, che è formata dalla storia, dai personaggi, dal tempo, dallo spazio, dal luogo e dal narratore. (altro…)