Articoli della categoria ‘PANCIONE E PARTO’

Mangiare la placenta non serve

Dic 02
Scritto da Annamaria avatar

Ormai è un trend tra tutte le vippissime, eppure una ricerca dice che è inutile: mangiare la placenta non serve. E’, appunto, una tendenza da star, ma di benefici pare proprio che non ce ne siano.

Tenetelo bene a mente: mangiare la placenta dopo che si è partorito non serve. Lo studio arriva dall’Università Nevada di Las Vegas e mostra nero su bianco come l’assunzione di capsule di placenta, in voga fra le celebrity, non porti alcun effetto benefico degno di nota. Mangiare la placenta, insomma, non serve, ha un effetto impercettibile, per non dire inesistente, sull’umore postpartum, sul legame materno o sull’affaticamento. (altro…)

Partorire a Natale

Nov 30
Scritto da Annamaria avatar

Partorire a Natale porta vantaggi o solo svantaggi? Mia figlia è nata il 18 dicembre, molto vicina alle festività, ho vissuto tutto come una grande gioia e per me di svantaggi ce ne sono stati davvero pochi. Il mio Natale è stato indimenticabile e lo sarà ancor di più il vostro, quindi nessuna paura.

Partorire a Natale può essere un regalo bellissimo, non solo per la mamma e il papà che abbracceranno il loro frugoletto, ma pure per i molti parenti più stretti, nonne e nonni compresi: in questo periodo, in cui tutti o quasi sono in vacanza, è molto più facile, infatti, avere accanto i famigliari ed essere così accudite e coccolate. Penseranno loro a preparare i pranzi e le cene tipiche del periodo, non permetteranno che vi stanchiate. (altro…)

Puerperio

Nov 22
Scritto da Annamaria avatar

E’ chiamata puerperio quella fase che ogni donna attraversa da dopo il parto e arriva fino a quando il suo apparato genitale non torna alla ‘normalità’ con la ricomparsa del ciclo mestruale.

Il puerperio ha una durata di sei settimane. Le prime perdite cominciano però dopo un paio di settimane dal parto: assomigliano molto alle normali mestruazioni. Si tratta dei lochi, cioè parti del rivestimento uterino e del sangue che sono espulse dall’utero.

La prima mestruazione vera viene chiamata capoparto e arriva a circa 40 giorni dal parto.
Il puerperio fa sì che ogni donna abbia alcune trasformazioni fisiche ed emozionali. (altro…)

Assistenza individualizzata per i prematuri

Nov 16
Scritto da Annamaria avatar

Parlare di assistenza individualizzata per i prematuri è fondamentale. La Società Italiana di Neonatologia (SIN) ribadisce l’importanza di un’adeguata assistenzaindividualizzataper i nati prematuri.

Sono circa 32mila all’anno, secondo una stima della SIN per il 2016, i neonati pretermine in Italia, il 6,7% dei 474.000 nati (Cedap/Istat). Si tratta di quei bambini nati prima della 37a settimana di età gestazionale, che si affacciano al mondo con più difficoltà rispetto ai nati a termine, non avendo ancora maturato del tutto organi e apparati e non essendo ancora pronti ad adattarsi alla vita fuori dal grembo materno. In particolare quelli più piccoli, chiamati “molto pretermine” o “estremamente pretermine”, rispettivamente sotto le 32 o le 28 settimane di gestazione, circa lo 0,9% sempre secondo le stime, risultano i più problematici. (altro…)

Capelli? Cambiano dopo il parto

Ott 07
Scritto da Annamaria avatar

Perché i capelli cambiano dopo il parto? In realtà la chioma nel corso della vita cambia spesso. Io, ad esempio, ora sono riccia, da bimba invece ero ‘liscia, liscia’. Strano ma vero.

I capelli cambiano dopo il parto e non solo. Nel corso dell’esistenza possono addirittura mutare colore e consistenza, si rinnovano periodicamente: l’attività ciclica del follicolo produce un capello “nuovo” ogni 3-7 anni.

Le fasi dei capelli posso essere divise in tre parti: la fase di crescita, detta Anagen, è quella in cui il follicolo è in piena attività proliferativa. E’ la fase più lunga, dura 5-6 anni. La durata dell’Anagen tende ad accorciarsi con la vecchiaia. Poi c’è la fase di fase di riposo, detta Catagen, in cui il follicolo arresta la sua attività e il capello non si allunga più. (altro…)

Birth trauma

Ott 04
Scritto da Annamaria avatar

Il birth trauma è un disturbo da stress dovuto a problemi e incidenti che sono accaduti durante il parto. Può causare notevoli problemi alle donne. In Inghilterra le neomamme lo hanno fatto conoscere.

Incidenti e disturbi nella delicatissima fase del parto possono creare il cosiddetto birth trauma. Non si sta parlando di baby blues o depressione post-partum, disturbi ormai abbastanza noti, ma di birth trauma, come già sottolineato disturbo da stress legato a traumi ed esperienze spiacevoli durante il parto o la gravidanza.

(altro…)

Valigia per il parto

Set 24
Scritto da Annamaria avatar

La valigia per il parto deve essere lì, pronta e deve contenere tutto il necessario per mamma e il bebè che arriverà. Si dovrebbe preparare dal settimo mese di gravidanza nel caso si verifichi qualsiasi tipo di evento imprevisto, che obblighi la mamma ad un ricovero o un parto prematuro.
Di solito chi frequenta un corso preparto avrà ricevuto tutte le indicazioni su cosa mettere dentro la valigia per il parto. E’ possibile che ogni ospedale, clinica, o struttura possa avere delle richieste abbastanza precise o delle indicazioni generali su cosa dovrebbe essere utile alla mamma e al bambino durante il ricovero.

Una valigia per il parto perfetta dovrebbe contenere tutto l’occorrente per mamma e bambino. (altro…)

Parto: una mamma su 5 maltrattata?

Set 20
Scritto da Annamaria avatar

Una mamma su 5 si è sentita maltrattata durante il parto. O anche solo insultata. E’ incredibile, ma è quanto emerge da un’indagine nazionale sul tema, come fa sapere La Repubblica.

Il parto è un momento in cui bisognerebbe sentirsi protette e al sicuro, se una mamma su 5 si è sentita maltrattata non va assolutamente bene.

Eppure una mamma su 5 si è sentita maltrattata nel bel mezzo del parto. Sono circa 1 milione le madri in Italia, “il 21% del totale, che affermano di essere state vittime di una qualche forma di violenza ostetrica, fisica o psicologica, alla loro prima esperienza di maternità”. (altro…)