Articoli della categoria ‘PANCIONE E PARTO’

Parto prematuro: nuove raccomandazioni

Mag 09
Scritto da Annamaria avatar

In occasione dell’ultimo incontro del Gruppo di Lavoro del SIMP, è stata presentata la nuova guida a disposizione dei professionisti e degli operatori per prepararsi alla comunicazione con le famiglie che devono affrontare l’eventualità di un parto pretermine. “Prematurità: counseling perinatale per le famiglie” nasce dall’impegno della SIMP insieme a Vivere Onlus (l’associazione che supporta i genitori dei bambini nati prematuri) e in collaborazione con AOGOI, SIN FNCO, IRIS. Nuove raccomandazioni per il parto prematuro, quindi. (altro…)

Rinforzare capelli dopo parto

Apr 14
Scritto da Annamaria avatar

I capelli dopo il parto tendono ad apparire opachi e a cadere. Si può rinforzare la chioma con rimedi naturali e per nulla aggressivi e pericolosi.

Come rinforzare i capelli dopo il parto?

Innanzitutto non legarli in chignon, code o raccoglierli in trecce. Devono respirare e, magari, avere un taglio nuovo, eliminando le punte rovinate. (altro…)

Partorire: dove in Italia

Apr 08
Scritto da Annamaria avatar

Dove partorire in Italia? E’ una domanda cruciale per molte donne e anche per i papà che vogliono il meglio per la propria famiglia in divenire.

“Le autorità ministeriali hanno stabilito alcuni punti fermi che consentano di valutare la bontà di una struttura. In base all’Accordo Stato Regioni del 2010, i punti nascita devono eseguire almeno 1000 parti annui. I volumi di attività possono avere, infatti, un rilevante impatto sull’efficacia degli interventi e sull’esito delle cure, come dimostrato dalle evidenze scientifiche”, spiega Elena Azzolini, medico specialista in Sanità Pubblica e membro del comitato scientifico di “Dove e come mi curo”. (altro…)

Cibo dopo parto

Mar 25
Scritto da Annamaria avatar

Che cosa scegliere da mangiare subito dopo il parto? Quale è il cibo più adatto? “In caso di gravidanza portata a termine in modo naturale – spiega il dottor Giuliano Ubezio, dietista, a Vanity Fair – la neo mamma non ha particolari carenze nutrizionali. E’ tuttavia raccomandabile idratarsi molto, consumare frutta e verdura in abbondanza per reintegrare i sali minerali dispersi e preferire alimenti ricchi di antiossidanti, in modo da controbilanciare il forte stress subito durante il parto e recuperare energie”. (altro…)

Incontinenza post parto

Mar 10
Scritto da Annamaria avatar

Non dobbiamo vergognarcene. Tutte noi, o gran parte, ha sofferto di incontinenza post parto. E’ chiaro che dia un forte disagio, non potrebbe essere altrimenti. L’incontinenza post parto colpisce, pare, soprattutto le donne che hanno messo al mondo naturalmente il bebè. Si è cercato di capirne le cause, ma nessun singolo evento è parto essere quello scatenante, questo problema si verifica, evidentemente per molti fattori.

L’incontinenza post parto è associata solitamente all’insorgenza di altri disturbi, più o meno gravi: prolasso degli organi pelvici, come cistocele, rettocele e prolasso uterino. E come al solito, sappiate che è meglio prevenire che curare, è per questo che nei corsi pre-parto è stata inserita la ginnastica del pavimento pelvico, anche se in alcuni casi non è sufficiente. (altro…)

Partorire con il gas esilarante

Feb 22
Scritto da Annamaria avatar

Mettere al mondo un bebè atterrisce? Non tutte. Alcune scelgono il parto naturale, altre però di farlo con l’epiurale, altre chiedono il cesareo, anche quando non è necessario. Sappiate che si può partorire anche con il gas esilarante.

Partorire con il gas esilarante può essere un’idea non poi così bizzarra. Il gas esilarante aiuta a resistere al dolore. Gli inglesi la chiamano anestesia ‘soft’ perché non è invasiva come l’epidurale e può essere decisa all’ultimo momento, quando la futura mamma si sente esausta durante il travaglio. (altro…)

Troppi parti cesarei inutili

Feb 18
Scritto da Annamaria avatar

Sono troppi i parti cesarei inutili, lo denuncia l’Organizzazione mondiale della sanità che ha diffuso nuove linee guida per il parto.

Secondo l’Oms, l’aumento della medicalizzazione del parto ha portato a interventi non necessari, ossia a troppi parti cesarei inutili perché i medici pensano che le donne stiano impiegando troppo tempo per partorire. Le linee guida che risalgono agli anni ’50 dicono che un parto normale dovrebbe avvenire a un ritmo prestabilito: circa 1 centimetro di dilatazione ogni ora. Non è proprio così: può essere necessario molto più tempo. E allora ecco le nuove raccomandazioni per evitare che ci siano troppi parti cesarei inutili. (altro…)

Parto prematuro: un team per le famiglie

Feb 08
Scritto da Annamaria avatar

Il parto prematuro è un evento da considerarsi grave. Un team può essere prezioso per le famiglie, può prepararle all’evenienza già durante la gravidanza.

In ospedale un team di 5 esperti composto da ginecologo, neonatologo, ostetrica, infermiere pediatrico e psicologo deve essere a disposizione per supportare le famiglie nell’eventualità di parto prematuro. È questa la prima indicazione del Gruppo di Lavoro della SIMP (Società Italiana di Medicina Perinatale) che, con l’Associazione Vivere Onlus, è impegnato nella stesura delle Linee Guida per promuovere la corretta comunicazione tra medico e famiglia in questa particolare circostanza. (altro…)