Articoli taggati come ‘prevenzione’

Cistite bambine

Feb 28
Scritto da Annamaria avatar

Alcune bambine, amiche di mia figlia, hanno sofferto di cistite. Sono rimasta molto sorpresa, ma non è affatto raro che questo tipo di problema colpisca i più piccoli.
La cistite è frequente, soprattutto nelle bambine dai 3/4 anni in su. E’ soprattutto una poca igiene intima a scatenarla: noi mamme dobbiamo stare dietro alle nostre piccole quando iniziano a lavare tutte sole la zona perienale.

La cistite che colpisce soprattutto le bambine è causata nel 75 per cento dei casi da un batterio, l’Escherichia Coli: provoca un’infiammazione della parete vescicale. I sintomi sono facilmente riconoscibili. (altro…)

Sesso e giovani: primo rapporto a 17 anni

Feb 09
Scritto da Annamaria avatar

Sesso e giovani: quanto ne sanno i nostri figli? Oddio, la mia a 10 anni spero pochissimo. Parlo di chi ha adolescenti in famiglia, anche se già mi sto preparando a parlare con Bibi…
Il primo rapporto, contrariamente a quanto si pensava, nella maggior parte dei casi c’è a 17 anni.
Sesso e giovani, un binomio che deve coinvolgere tutti noi genitori. Il primo rapporto avviene a 17 anni, ok, ma sanno come proteggersi? Dal rischio gravidanza sicuramente, non da infezioni e malattie a trasmissione sessuale. (altro…)

3 spray anti pidocchi

Dic 02
Scritto da Annamaria avatar

3-spray-anti-pidocchi

Solo a nominarli mi sento male, eppure mi capita di combatterli spesso, purtroppo. Per questo voglio dare anche a voi 3 ricette per spray anti pidocchi fatti in casa, quindi del tutto naturali, senza sostanze chimiche all’interno.

Questi parassiti sono sempre più forti, sconfiggerli non è affatto facile, meglio prevenire perciò.
Mia figlia ha i capelli lunghissimi, anche perché con la danza classica non è facile tagliarli. Comunque a lei piaccino cosi e non ho alcun problema a farglieli mantenere. Anche nei 6 anni di nuoto, sin da piccolissima (aveva 2 anni e 9 mesi quando ha iniziato), non glieli ho mai tagliati, figuriamoci ora che fa danza quotidianamente in un corso professionale! (altro…)

Influenza 2016: come curarsi

Feb 13
Scritto da Annamaria avatar

influenza-2016-come-curarsi

L’influenza 2016 ha raggiunto il picco d incidenza, come curarsi?
Finora il clima mite di un inverno che non arrivava mai aveva di fatto rallentato il virus dell’influenza 2016, invece in questi 13 giorni di febbraio ci sono quasi 2 milioni di persone a letto, grandi e piccini. I più colpiti sono i bambini al di sotto dei quattordici anni tra i quali il numero di casi è aumentato maggiormente: nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 17,69 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 13,83. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 331mila, per un totale di circa 1 milione 975mila casi.
Per l’influenza 2016 è importante sapere come curarsi, per evitare di rischiare che la malattia degeneri e faccia sì che si trascini con pericolosi strascichi.
La prevenzione è la cura migliore, come sempre. (altro…)

Cancro: segnali d’allarme del corpo

Feb 04
Scritto da Annamaria avatar

Il cancro è la seconda causa di morte in Italia. Oggi è la giornata mondiale contro il Cancro. L’American Cancer Society in questa data ha voluto mettere nero su bianco i segnali d’allarme che il nostro corpo lancia e che non devono essere ignorati, perché, alla lunga, potrebbero segnare la presenza di un tumore. Mai prendere nulla alla leggera. Bisogna capire i segnali d’allarme del corpo, così da prevenire o agire per tempo contro il cancro, in caso colpisca.

Tra i segnali di allarme del corpo c’è la stanchezza cronica, la perdita di peso senza un motivo, dolori forti e continui, noduli, nei, rigonfiamenti anomali, urinare di frequente, sangue nelle feci e diarrea, febbre che non va via.

La stanchezza cronica: un senso di spossatezza che non ha una ragione, la continua richiesta del corpo di voler dormire. Se dopo aver soddisfatto la richiesta del sonno vi sentite esattamente come prima, dovete capire da soli se sono sintomi inusuali oppure è una stanchezza dovuta a fattori esterni come: sport, lavoro, stress. (altro…)

Campagna anti sigaretta under 14

Ott 27
Scritto da Annamaria avatar

campagna-anti-sigaretta-under-14Purtroppo in Italia fumano ancora moltissime persone. Non solo, l’età in cui si accendono le prime sigarette è sempre più bassa. Il 72,7% dei tabagisti ha bruciato la prima bionda tra i 15 e i 20 anni e il 12,9% (17% uomini e 6,7% donne) prima dei 15. E’ per questa ragione che da gennaio 2016 arriverà la prima campagna anti sigaretta per gli under 14.
La prima campagna anti sigaretta per gli under 14 vuole, come spiegato dal presidente nazionale Aiom Carmine Pinto, responsabilizzare proprio i più giovani su pericolosità e conseguenze dell’accendersi una sigaretta. (altro…)

Mal di testa dello studente

Set 26
Scritto da Annamaria avatar

mal-di-testa-dello-studenteIl mal di testa dello studente, soprattutto tra gli 11 e i 15 anni, può colpire da una a tre volte in un solo mese. Dopo le lunghe vacanze il mal di testa dello studente è causato proprio dallo stress del rientro a scuola. Il dato è inquietante, diffuso da Bruno Colombo, coordinatore del Dipartimento di neurologia-Centro cefalee, all’Irccs San Raffaele di Milano, al congresso nazionale di Paidòss, l’Osservatorio nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza a Lecce.

Il mal di testa dello studente è tremendo, pulsante, accompagnato anche da nausea e vomito: malesseri che possono tenere lontani da scuola fino a 7-8 giorni in un anno, con un numero di assenze maggiori che per l’influenza o le malattie bronchiali. (altro…)

Asma infantile

Ago 10
Scritto da Annamaria avatar

asma-infantileL’asma infantile è la più frequente malattia cronica nei bambini e il suo aumento è vertiginoso. Solo in Italia questa patologia, che ha come caratteristiche l’infiammazione dei bronchi e il loro restringimento, colpisce almeno il 10 per cento dei piccoli.
Per prevenire l’asma infantile, durante la gravidanza, le future mamme possono mettere in pratica alcuni accorgimenti.
Uno su tutti, smettere di fumare. I bebè di chi fuma pesano 200 grammi meno alla nascita e sono più soggetti all’asma infantile. La musica non cambia in caso di fumo passivo, altrettanto dannoso.
Pure la carenza di vitamina D ed E durante la gestazione fa crescere le possibilità di asma infantile.
Bisogna anche curare l’alimentazione e fare attenzione all’esposizione nell’utero a due ftalati utilizzati per oggetti di uso comune in casa, il butilbenzilftalato e il n-butil ftalato, che si trovano, ad esempio, nei deodoranti e in alcuni detersivi.

Esiste poi, per chi ha figli che già presentano l’asma infantile, un decalogo della Simri, Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili: (altro…)