Articoli taggati come ‘concepimento’

Acido folico aumenta fertilità

Mag 11
Scritto da Annamaria avatar

acido-folico-aumenta-fertilità

L’acido folico è importantissimo. Aiuta innanzitutto a prevenire le malformazioni del feto, cosa basilare. Non solo, Aumenta anche la fertilità.

Tutte le mamme sanno che nel primo periodo della gravidanza assumere acido folico è fondamentale. E’ anzi ancora meglio iniziare a prenderlo prima, quando si decide di procedere con i ‘lavori in corso’ per avere un bebè. I medici consigliano di prendere folina almeno 3 mesi prima di rimanere incinta, così da mettersi al riparto da difetti neurologici del feto. Ricordo che l’acido folico previene i difetti di chiusura del tubo neurale, contrastando la spina bifida.
Tutto ciò è arcinoto, uno studio aggiunge altro: l’acido folico aumenta la fertilità.

La ricerca è ‘made in Danimarca’. Condotta su 4000 donne che avevano programmato una gravidanza fra il 2007 e il 2011, ha misurato il tasso di concepimenti in relazione all’utilizzo di integratori di acido folico. I risultati ottenuti sono sorprendenti: l’acido folico aumenta la fertilità, ossia la possibilità di restare incinta, del 15 per cento.
Tutto questo si nota maggiormente nelle donne con cicli irregolari. I ricercatori credono che l’acido folico possa agire almeno in parte grazie a una mediazione degli ormoni del ciclo mestruale. Una supposizione, anche se potrebbe però influenzare pure le reazioni di metilazione del Dna o l’accumulo di omocisteina. Non è ancora stato possibile stabilire la quantità di acido folico da assumere per aumentare le possibilità del concepimento. Si è visto però che prendendolo per un anno l’effetto non aumenta ulteriormente: si crede che l’azione biologica dei folati si manifesti entro breve tempo dall’inizio dell’uso degli integratori.

Non ci sono più scuse. Sono convinta che chi desidera rimanere incinta, come me al tempo, prenda regolarmente l’acido folico. Ora avete un motivo in più per farlo: aumenta la fertilità e facilita così il concepimento, la cicogna si alza in volo e sarà tutto più bello.

Gravidanza ectopica

Set 23
Scritto da Annamaria avatar

Diagnostics of pregnancy

La gravidanza ectopica avviene quando l’impianto dell’ovulo è al di fuori dell’endometrio e della cavità uterina, a livello della cervice, dell’ovaio, delle tube o della cavità pelvica o addominale. La gravidanza ectopica, quindi, c’è quando l’ovulo si impianta in una zona diversa rispetto a quella in cui dovrebbe.

Le stime parlano di un caso di gravidanza ectopica ogni circa 200 gravidanze accertate.
Se la gravidanza ectopica non viene ravvisata e curata, può anche portare alla morte.
I sintomi più riconoscibili sono quelli di dolori simili a crampi alla pancia e di perdite ematiche, che in genere si verificano poco dopo la prima mestruazione mancata. (altro…)

Esami da fare prima del concepimento

Set 20
Scritto da Annamaria avatar

esami-da-fare-prima-del-concepimentoQuali sono gli esami da fare prima del concepimento? Una coppia che desidera avere un bambino deve conoscerli, deve sapere quali sono gli esami da fare prima del concepimento, così da essere tranquilla e serena.
Gli esami da fare prima del concepimento riguardano sia ‘lui’ che ‘lei’.

Per la donna, sono consigliabili visite ginecologiche periodiche e il Pap-test, che serve ad accertare la presenza di infezioni virali o infiammazioni oppure a evidenziare anomalie cellulari, che, anche nel giro di qualche anno, potrebbero portare alla formazione di tumori al collo dell’utero. Ci sono poi gli esami per accertare il gruppo sanguigno e il fattore Rh; l’emocromo (comprende un gruppo di analisi per accertare se la futura mamma è anemica. Nel caso venga riscontrata l’anemia, lo stesso test è consigliato anche al suo compagno. Prima di intraprendere la gravidanza, è necessario che la donna inizi una cura appropriata: l’anemia potrebbe compromettere il trasporto dell’ossigeno al feto); (altro…)

Concepimento: le posizioni che aiutano

Lug 08
Scritto da Annamaria avatar

concepimento-le-posizioni-che-aiutanoEsistono le posizioni che aiutano il concepimento? Scientificamente gli esperti ti diranno di no, ma si dice che ci sono. E allora perché non far conoscere a tutti le posizioni che aiutano il concepimento? Soprattutto se si sta cercando un bimbo che tarda ad arrivare, le credenze delle nonne non fanno male, non hanno controindicazioni, quindi in un rapporto mirato al concepimento è meglio sapere quali sono le posizioni che aiutano

E’ chiaro che un rapporto mirato al concepimento avviene nei giorni fertili del mese, a ridosso dell’ovulazione, così da aumentare le possibilità dello spermatozoo di fecondare l’ovulo.
Secondo tutti la posizione più adatta per favorire la risalita degli spermatozoi nell’utero e, di seguto, verso le Tube di Falloppio, sia quella sdraiata, con la donna sotto e l’uomo sopra. Una volta conclusosi il rapporto, si consiglia alla donna di rimanere sdraiata per circa 30 minuti, con le gambe sollevate in modo facilitare la lunga corsa dei gameti maschili verso la cellula uovo. (altro…)

Test di gravidanza: quando farlo?

Mag 05
Scritto da Annamaria avatar

State programmando di avere un bimbo, avete un ritardo delle mestruazioni, quindi dovete fare il test di gravidanza. Ma quando esattamente fare il test di gravidanza?
Quando farlo è semplice: il momento migliore per fare un test di gravidanza è dal quarto giorno di ritardo del ciclo. Se si esegue il test di gravidanza prima del presunto ritardo si corre il rischio di falsi negativi, ossia il test dice che non siete incinta, ma in realtà lo siete.
Quando fare il test di gravidanza è importantissimo, così da essere certe del risultato veritiero. Quando farlo, mai troppo presto, è assolutamente basilare.
Il test di gravidanza rivela nelle urine la presenza dell’ormone beta HCG. Questo ormone potrebbe essere rilevato tramite un esame ospedaliero delle urine, già a 6 giorni dal concepimento, ma la sua concentrazione aumenta raddoppiando ogni 2-3 giorni fino a raggiungere il picco a circa 60 giorni dal concepimento (cioè dopo 74 giorni circa dall’inizio dell’ultima mestruazione). (altro…)

Sintomi della gravidanza gemellare

Mag 03
Scritto da Annamaria avatar

gravidanza-gemellare-sintomi

Incinta, si sospetta di aspettare due o più gemelli: per avere la certezza di una gravidanza gemellare, l’unico modo è tramite ecografia, ma ci sono anche alcuni sintomi che possono anticiparla…

Tenendo presente che le gravidanze gemellari possono essere frequenti in certe famiglie, tra i sintomi di una gravidanza gemellare, ci può essere l’aumento di peso eccessivo, che può pure essere causato da abitudini alimentari scorrette. In media però, se si è incinta di gemelli, si acquistano fra i tre e i quattro chili in più rispetto alle donne che aspettano un solo bambino.
Un altro dei sintomi di una gravidanza gemellare è l’eccessivo affaticamento, forse collegato al fatto che l’organismo della madre deve fornire sostanze nutritive a non uno, ma due o più bambini. (altro…)

Come sapere se si è ovulato

Mag 01
Scritto da Annamaria avatar

rimanere-incinta-ovulazione-si-o-no

Vogliamo rimanere incinta, desideriamo con tutte le nostre forze avere un bebè da coccolare e allargare così la famiglia, per mettere in pratica il nostro progetto di vita è importante come sapere se si è ovulato.

Ovulazione sì o no? Questo il problema… Per rimanere incinta è basilare conoscere il meccanismo dell’ovulazione, è in questo topico momento che possiamo concepire.
L’ovulazione avviene intorno al quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, contemporaneamente all’aumento degli ormoni LH ed estrogeni: è in questo istante che l’ovocita, ossia la cellula riproduttiva femminile che, una volta nell’utero, può essere fecondata dagli spermatozoi, viene espulso dalle ovaie.
Il periodo fertile in noi donne, quello in cui possiamo rimanere incinta, dura al massimo cinque giorni. Gli spermatozoi possono sopravvivere nell’utero per 72 ore; l’ovocita può essere fecondato solo nel termine di 24-48 ore.
Per rimanere incinta è fondamentale come sapere se si è ovulato. Ovulazione sì o no, già, perché come detto, durante un ciclo mestruale di 28 giorni l’ovulazione in genere avviene il 14° giorno. Se però si hanno cicli metruali più corti o più lunghi, muta pure il momento dell’ovulazione.
Per scoprire i giorni fertili bisogna che impariamo a riconoscere alcuni segnali che manda il nostro corpo e ci insegnano come sapere se si è ovulato, sì o no. (altro…)

Gravidanza, i sintomi della prima settimana

Apr 25
Scritto da Annamaria avatar

sintomi-gravidanza-prima-settimana

Durante la prima settimana di gravidanza alcune potrebbero sentirsi come al solito, altre, invece, accusare sintomi classici di chi è in attesa di un bebè. Ci sono infatti alcuni sintomi che possono essere subito evidenti, sin dai primi giorni del concepimento, durante la prima settimana di gravidanza, appunto

I sintomi più comuni durante la prima settimana di gravidanza sono:

tensione e gonfiore del seno
fastidio ad alcuni tipi di odori
maggiore sensibilità e/o irritabilità
fame
stanchezza
nausea
dolori alla schiena (altro…)