Articoli taggati come ‘allergia’

Gravidanza: olio di pesce riduce allergie bambini

Mar 11
Scritto da Annamaria avatar

In gravidanza l’assunzione di olio di pesce riduce il rischio allergie nei bambini che verranno al mondo. Le donne incinte che prendono omega 3 a partire dalla 20a settimana di gestazione e poi continuano per primi 4 mesi di allattamento possono ridurlo del 30% nei loro pargoletti.. E’ quanto emerge da uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra e finanziato dalla Food Standards Agency, che ha coinvolto circa un milione e mezzo di persone. La ricerca ha messo in evidenza che le circa 15mila donne in gravidanza esaminate, assumevano quotidianamente una capsula di olio di pesce, contenente un’importante fonte di acidi grassi tipo omega 3: questo riduce il rischio allergie nei bambini. (altro…)

Natale: allarme rosso per gli allergici

Dic 14
Scritto da Annamaria avatar

Il Natale è bello e fa sognare, ma fate attenzione: è allarme rosso per gli allergici. I pericoli per i bambini sono dietro l’angolo.

L’allarme rosso per gli allergici a Natale è opportuno, lo spiegano gli esperti perché sulle tavole, nei cenoni e i pranzi festivi, il menù cambia e ci sono portate altamente a rischio con alimenti meno utilizzati solitamente, che, ahimé, sono le principali cause di allergie alimentari.
Stiamo parlando, ad esempio, dalla frutta secca ed esotica, dei crostacei, dei vari pesci, dei dolci con le creme a crudo e dei molluschi. (altro…)

Asma: colpa dello smog

Mag 03
Scritto da Annamaria avatar

L’asma nei grandi e bambini? Tutta colpa dello smog. E’ quanto è emerso durante la giornata la Giornata mondiale dedicata all’asma (#WorldAsthmaDay).

L’asma secondo i dati dell’Oms, colpisce “tra i 100 e i 150 milioni di individui, di cui oltre 30 milioni in Europa e 3 milioni in Italia”. I bambini, che sono i più soggetti anche alle emissioni inquinanti in ambito metropolitano, per loro è colpa soprattutto dello smog. (altro…)

Allergie primaverili: rimedi naturali

Mar 16
Scritto da Annamaria avatar

Allergie primaverili in agguato. Ci sono alcuni rimedi naturali che possono aiutare grandi e piccini.

L’Arpav ha stilato una lista di consigli utili sul problema delle allergie primaverili. “Gli enti gestori del verde pubblico potrebbero introdurre piante a basso potere allergizzante e sfalciare le aree verdi incolte – scrive Arpav – I privati potrebbero mantenere puliti i giardini con tagli eseguiti prima della fioritura. (altro…)

Primavera e allergie: 5 regole utili e 5 inutili

Mar 22
Scritto da Annamaria avatar

Primavera e allergie spesso vanno a braccetto. Sono molti i bambini a cui il polline crea non pochi problemi, in Italia circa un milione. Ecco allora i consigli degli esperti del Bambin Gesù: 5 regole utili e 5 completamente inutili, così da fronteggiare al meglio la situazione e superare il periodo critico.

I pediatri del Bambin Gesù hanno messo a punto lo “Speciale primavera”, utile a gestire al meglio il binomio ‘primavera e allergie‘ e lo stress legato al cambio di stagione come pure il mal di testa che può comparire nei bambini più sensibili all’arrivo della bella stagione. hanno dato 5 regole utili e 5 inutili, ossia, che sono giudicate senza senso quando venfgono messe in atto da noi genitori. (altro…)

Un cane contro l’asma nei bimbi

Nov 03
Scritto da Annamaria avatar

cane-contro-asma-bimbi

Il cane sembrerebbe essere un buon rimedio contro l’asma nei bimbi. La notizia mi riempie di gioia, in quento orgogliosa ‘canara’, amante dei quattro zampe, che senza un ‘Fido’ in casa non riesce proprio a stare.
Uno studio svedese della Uppsala University ha affermato che il cane contro l’asma nei bimbi è super. Secondo la ricerca i bambini cresciuti vicino a un cagnolone nel corso del loro primo anno di vita, hanno una bassa probabilità di sviluppare l’asma. La ricerca, pubblicata su Jama Pediatrics, ha esaminato circa un milione di bambini nati fra gennaio 2001 e dicembre 2010. I risultato hanno parlato chiaro: i bimbi che hanno vissuto con un cane accanto hanno il 15% di probabilità in meno di contrarre questa patologia respiratoria rispetto agli altri che il cane non l’hanno mai avuto. (altro…)

Svezzamento: introduzione del pomodoro

Ago 09
Scritto da Annamaria avatar

svezzamento-introduzione-pomodoro

Durante lo svezzamento del bimbo, arriva il momento in cui c’è l’introduzione del pomodoro, un alimento molto importante nella dieta del bebè, ricco di acqua, vitamine, fibre e sali minerali. L’alto contenuto di acqua e i nutriementi lo rendono poco calorico, leggero, dissetante e mineralizzante. Le fibre presenti, tra l’altro, regolarizzano la funzionalità intestinale e combattono la stitichezza.
Durante lo svezzamento l’introduzione del pomodoro è basilare, l’alimento si sposa benissimo con la pasta, il riso, e le patate: le pappe, così, diventano super buone!

Quando va fatta l’introduzione del pomodoro durante lo svezzamento?
Lo svezzamento, nella maggior parte dei casi, inizia tra 4 e i 6 mesi di vita del bebè. All’inizio si introduce nell’alimentazione del neonato un pasto serale o a mezzogiorno: pappe vegetali con crema di riso per poi passare alla tapioca, orzo e semolino di grano. Tra i vegetali vengono introdotte per prima le patate, le zucchine e le carote per poi proseguire con tutte le altre; tra la frutta è bene cominciare con gli omogenizzati di mela e pera. (altro…)

Celiachia, più a rischio i bimbi nati in estate

Ago 03
Scritto da Annamaria avatar

celiachia-più-a-rischio-bimbi-nati-in-estate

La celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue, che si verifica in individui di tutte le età, geneticamente predisposti. I sintomi di solito si presentano contemporaneamente allo svezzamento: includono diarrea cronica, ritardo della crescita nei bambini e stanchezza. E’ causata da una reazione alla gliadina, una prolammina (proteina del glutine) presente nel grano e da proteine simili che si trovano nelle tribù di Triticeae, che comprendono altri cereali comuni, come orzo e segala. Purtroppo è molto diffusa e ora sembra proprio che siano più a rischio i bimbi nati in estate.

I bimbi nati in estate sono più a rischio celiachia. Questo accade perché l’età in cui introducono nella loro alimentazione il glutine coincide con il periodo dell’anno in cui si ha una maggior diffusione del Rotavirus, responsabile più comune delle gastroenteriti e collegato alla probabilità di sviluppare l’intolleranza alla gliadina, che colpisce circa l’1 per cento dei bambini italiani. (altro…)