Articoli taggati come ‘dati’

Bambini, 90 per cento respira inquinamento

Ott 30
Scritto da Annamaria avatar

Vivo a Roma, in centro: c’è molto traffico in una città così caotica e a volte la puzza di smog è insopportabile per noi adulti e per i più piccoli, ovviamente. I dati dell’Oms sono inquietanti, il 90 per cento dei bambini respira l’inquinamento di cui è vittima la nostra aria. Non solo, l’Italia è tra i paesi peggiori.

Credo che qualcosa di importante occorra fare per dare ai nostri figli e alle generazioni future un mondo migliore del nostro assai sofferente, non solo in fatto di sicurezza, ma anche di qualità di vita. Sapere che il 90 per cento dei bambini respira, immettendo nel proprio corpo, inquinamento fa davvero male. E fa ancora più male essere consapevoli che se non si porranno rimedi tutti i danni generati dalla nostra scelleratezza saranno a breve irrimediabili. (altro…)

Bambini italiani tra i più obesi d’Europa

Mag 31
Scritto da Annamaria avatar

Alla fine ce l’abbiamo fatta a raggiungere questo primato: i bambini italiani sono tra i più obesi d’Europa. Il 38 per cento sono femmine. Questo dato è davvero sconcertante, i chili in più fanno male. Non è per il fattore estetico, che poco conta, che dobbiamo alzare le antenne, ma per la salute. (altro…)

Bambini: in Italia 1 su 10 in povertà assoluta

Mag 12
Scritto da Annamaria avatar

Save the Children ha lanciato l’allarme: arrivano dati spaventosi sui bambini. In Italia 1 su 10 vive in povertà assoluta.

Ho sentito questa notizia mentre ero in auto nel weekend e sono rimasta scioccata. Dovremmo tutelare i bambini eppure in Italia 1 su 10 trascorre la sua esistenza in povertà assoluta. Un milione e trecentomila bambini , è una quota altissima, il 12,5% del totale. A lanciare l’allarme il nuovo rapporto di Save the ChildrenNuotare contro corrente. Povertà educativa e resilienza in Italia (altro…)

Sicurezza in auto bambini

Apr 19
Scritto da Annamaria avatar

Tutti parliamo di sicurezza in auto, il focus sui bambini è preoccupante: moltissimi viaggiano senza seggiolino o, i più grandi, senza cintura.

La sicurezza in auto è importantissima, soprattutto quella dei bambini. La legge prescrive che debbano viaggiare sui seggiolini – di diversa fattura a seconda dell’età – fino a un metro e 50 centimetri di altezza.

Sulla sicurezza in auto dei bambini si è concentrato quest’anno il congresso “Protezione dei bambini in auto” sottotitolato “Successo passato e nuovi impegni per il futuro”, organizzato da TUV SUD, ente indipendente di certificazione, ispezione, testing, collaudi e formazione, che offre servizi certificativi in ambito qualità, energia, ambiente, sicurezza e prodotto.  (altro…)

Smartphone: gravi danni ai teenager

Gen 04
Scritto da Annamaria avatar

Ho appena regalato, con mio marito uno smartphone a mia figlia. Sono riuscita ad arrivare ai suoi 11 anni; alla fine ho ceduto. Era l’unica, e sottolineo ‘l’unica’, a non averlo ancora nella sua classe. Mi rammarico, perché il cellulare crea gravi danni ai teenager, gli esperti lo sottolineano ancora una volta.

Gravi danni ai teenager a causa dello smartphone. Del resto anche noi siamo diversi con questo strumento, sì utilissimo, ma anche deleterio in mano. I ragazzi sono più lenti, depressi e vulnerabili psicologicamente, fanno meno sesso, escono di meno ma sono degli estranei per i loro genitori. (altro…)

AIDS: test Hiv in gravidanza per tutte

Dic 01
Scritto da Annamaria avatar

Il test HIV è importante per tutte le donne in gravidanza, non solo per quelle a rischio. Questa una delle tante cose sottolineate in occasione della Giornata mondiale contro l’AIDS. Il professor Maurizio de Martino, Professore Ordinario di Pediatria dell’Università di Firenze e coordinatore del Registro che dal 1985 raccoglie dati epidemiologici e clinici in anonimato sui bambini con infezione da HIV o nati da madre HIV-positiva (complessivamente sono oltre 11mila), lo dice. “Tutti i medici e i ginecologi devono incentivare l’effettuazione del test HIV in gravidanza ed il test deve essere accessibile a tutte le donne incinta – precisa de Martino – ma si deve anche ricordare alle donne in età fertile che esiste l’infezione da HIV e che questa viene acquisita anche al di fuori delle cosiddette categorie a rischio”. “Le madri – spiega l’esperto – devono sapere che il proprio bambino ha il diritto di nascere sano”. Il test è per tutte. Ricordatelo. (altro…)

Bambini, sempre di più vivono in povertà assoluta

Nov 14
Scritto da Annamaria avatar

I dati sono allarmati e nel leggerli deprimono: in Italia tra i bambini sono sempre di più quelli che vivono in povertà assoluta: ben 1 milione e 292mila, uno su 8, il 14% in più rispetto al 2016. E’ quanto emerge dall’VIII Atlante dell’Infanzia a rischio ‘Lettera alla scuola’ di Save the Children, pubblicato da Treccani, in libreria dal 23 novembre. Un percorso in sei capitoli attraverso la scuola italiana.

I bambini sono vita, eppure sempre di più tra loro, purtroppo, vivono in povertà assoluta. Non solo. La scuola riesce a colmare sempre le disparità socio-economiche: il tasso di ripetenze è sei volte maggiore nelle scuole che presentano un indice socio-economico e culturale più basso. Un quindicenne su 4, il 27,4% è ripetente e un quindicenne su 2 (47%) non raggiunge il livello minimo di competenza in lettura. (altro…)

Bambini obesi in forte crescita

Ott 11
Scritto da Annamaria avatar

I bambini obesi sono in forte crescita. Negli ultimi 40 anni sono dieci volte di più.
Il numero di bambini e adolescenti che vanno dai 5 ai 19 anni obesi nel mondo è aumentato a dismisura. Lo certifica uno studio condotto dall’Imperial College di Londra e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in occasione del World Obesity Day 2017 (11 ottobre). I dati sono stati pubblicati su The Lancet e sottolineano, nero su bianco, che si è passati da 5 milioni di obese nel 1975 a 50 milioni nel 2016, da 6 milioni di maschi obesi a 74 milioni. In totale, 40 anni fa i bimbi e gli adolescenti “extralarge” erano 11 milioni, oggi (dati del 2016) sono 124 milioni. E a questi vanno aggiunti i 213 milioni in sovrappeso. (altro…)