Articoli taggati come ‘dati’

Bambini: con nonni poca sicurezza

Mag 24
Scritto da Annamaria avatar

Vogliamo che i nostri bambini stiano spesso con i nonni quando li hanno ancora, ma da uno studio emerge che c’è poca sicurezza per i piccoli in queste occasioni. Assurdo, ma così dice una ricerca.

Con i nonni poca sicurezza per i bambini. Questo emerge dai dati presentati al Meeting annuale della PAS, la Pediatric Academic Society Usa, da un team di ricercatori della Northwell Health di New York: gli anziani sarebbero hanno spesso poca conoscenza riguardo ad alcune norme di sicurezza. (altro…)

Morbillo più a rischio di complicanze mortali

Nov 02
Scritto da Annamaria avatar

Vaccinare è importante. Sapete che il morbillo è più a rischio di complicanze mortali del previsto?
Infatti le encefaliti croniche e letali dovute a questa malattia sono più frequenti di quanto finora si credesse. Tra i bimbi che contraggono il morbillo sotto i sei mesi possono verificarsi in un caso su 600.

E’ per questo che è fondamentale vaccinare i proprio figli. Il morbillo è più a rischio di complicante mortali, non si scherza. Affatto.
E’stato uno studio dell’Università della California (Ucla) che ha utilizzato i dati di una grande epidemia di morbillo avvenuta in California intorno al 1990 ad aggiornare i dati e a sottolineare ancora una volta la pericolosità della malattia. (altro…)

Fumo: adolescenti con vizio in aumento

Giu 01
Scritto da Annamaria avatar

fumo-adolescenti-con-vizio-in-aumento

Il fumo continua a mietere vittime, nonostante questo i dati che arrivano sono allarmanti: gli adolescenti con il vizio delle bionde sono in aumento in Italia.

L’Airc (Associazione Italiana ricerca sul cancro) ha ricordato ieri, Giornata mondiale senza tabacco 2016, che nel nostro Paese ogni anno si registrano 41mila casi di tumore al polmone e 32mila decessi. Il tumore al polmone è la prima causa di morte per cancro in Italia. Per l’Istat, nel nostro Paese gli uomini che fumano di più sono i giovani adulti di età compresa tra i 25 e i 34 anni con una percentuale del 26,4%; per le donne la fascia con maggiori fumatrici è quella giovane, dai 20 ai 24 anni con una percentuale del 20,5%. Allarmanti sono i dati degli adolescenti con vizio fumo: sono in aumento. (altro…)

Maltattamenti e abusi sui bambini

Mag 12
Scritto da Annamaria avatar

maltrattamenti-e-abusi-sui-bambini

I maltrattamenti e gli abusi sui bambini in Italia sono pericolosamente in aumento: ogni anno coinvolgono tra le settanta e le ottantamila unità. Il dato è più che allarmante direi…

Secondo una recente indagine realizzata da Telefono Azzurro in collaborazione con Doxa Kids, le violenze su bimbi e adolescenti sempre più diffuse, sono accentuate dai rischi legati all’uso delle nuove tecnologie e dalla crisi economica. Purtroppo non vengono quasi mai denunciate. Nel 70 per cento dei casi l’abuso si consuma a casa.

Maltrattamenti e abusi sui bambini portano a comportamenti strani. Secondo una direttiva dell’OMS, questi i più comuni: (altro…)

Italia: obesità e sedentarietà in aumento

Dic 29
Scritto da Annamaria avatar

In Italia dati sempre più allarmanti per quel che riguarda l’obesità, tra bambini e adulti, e la sedentarietà. Entrambe sono in grande aumento. E’ stata l’interrogazione parlamentare presentata da Giorgio Sorial, deputato del M5S al ministro della Salute Beatrice Lorenzin a sollevare il problema.
L’obesità infantile e la sedentarietà in Italia sono in aumento e diventano così i vizi maggiori del Bel Paese.
Purtroppo il 31% degli italiani non fa movimento fisico, e già da bambino soffre di “immobilismo”.
Lo studio fatto va dal 2011 al 2014. Secondo la ricerca bel il 20,9% dei bambini è in sovrappeso. Il dato spaventa. Obesità e sedentarietà in aumento in Italia non promettono affatto bene.
Non solo. E’ appena il 33,2% delle persone intervistate tra i 18 e i 69 anni ad avere una vita attiva o per il lavoro pesante svolto o per 30 minuti al giorno di attività fisica, il 31% del campione, invece, non fa nulla, è appunto, un sedentario. (altro…)

La mamma ideale ha 30 anni

Dic 18
Scritto da Annamaria avatar

mamma-ideale-30-anni

La mamma ideale deve avere 30 anni. Lo ha stabilito un gruppo di studiosi della London School of Economics (Lse) che ha pubblicato una ricerca per stabilire l’età giusta per avere un figlio sulla rivista ‘Bioepidemiology and Social Biology’. Dai risultati emersi è venuto fuori che la mamma ideale ha 30 anni.

Le donne che partoriscono a 30 anni infatti hanno più probabilità di avere figli più intelligenti e sani rispetto a chi mette al mondo un bebè a 20 anni o a 40 anni. I bimbi nati da una mamma ideale di 30 anni ai test cognitivi sono super rispetto agli altri.
Utilizzando i dati del Millennium Cohort Study, che ha seguito lo sviluppo di 18mila piccoli inglesi, gli scienziati hanno analizzato l’impatto dell’età materna sul bambino. I figli sono stati esaminati a 5 anni. (altro…)

Allattare al seno fino al 6° mese: poche ce la fanno

Mag 12
Scritto da Annamaria avatar

Allattamento

Nonostante l’Organizzazione mondiale della Sanità raccomandi di allattare al seno il bebè, senza integrare con latte artificiale, per i primi sei mesi, in poche ce la fanno.
Secondo i dati del 5° Rapporto di aggiornamento della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia del 2012 il 90% delle madri inizia sì ad allattare in ospedale, al momento delle dimissioni, però, la percentuale è ben al di sotto e in alcune realtà del nostro paese non supera il 30%.

 

La media italiana si aggira solamente intorno al 5%, una stima approssimativa ma davvero allarmante. (altro…)

Triplicati i casi di abuso sui minori

Nov 07
Scritto da Annamaria avatar

Ho letto con angoscia la notizia terrificante riportata dall’agenzia Asca.

“E’ emergenza infanzia in Italia: dal 2006 a oggi sono più che triplicati i casi di abuso fisico su minori. E’ un quadro allarmante quello che emerge dai dati raccolti dalla linea 114 tra gennaio 2006 e agosto 2012 e diffusi oggi da SOS Telefono Azzurro Onlus, durante un incontro organizzato con l’adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nella Sala Zuccari del Senato.
Solo in 8 mesi, dal 1 gennaio al 31 agosto 2012, le segnalazioni al servizio 114 ‘Emergenza Infanzia’ gestito da Telefono Azzurro sono aumentate del 3,9%, tanto che quasi una richiesta d’aiuto su cinque (il 17,1% del totale) è per abuso fisico. Quest’anno al servizio 114 sono arrivate in media circa 4 segnalazioni al giorno per violenze, abuso fisico e psicologico, maltrattamenti, ‘inadeguatezza’ genitoriale o difficolta’ relazionali“. (altro…)