Articoli taggati come ‘campagna’

Campagna anti sigaretta under 14

Ott 27
Scritto da Annamaria avatar

campagna-anti-sigaretta-under-14Purtroppo in Italia fumano ancora moltissime persone. Non solo, l’età in cui si accendono le prime sigarette è sempre più bassa. Il 72,7% dei tabagisti ha bruciato la prima bionda tra i 15 e i 20 anni e il 12,9% (17% uomini e 6,7% donne) prima dei 15. E’ per questa ragione che da gennaio 2016 arriverà la prima campagna anti sigaretta per gli under 14.
La prima campagna anti sigaretta per gli under 14 vuole, come spiegato dal presidente nazionale Aiom Carmine Pinto, responsabilizzare proprio i più giovani su pericolosità e conseguenze dell’accendersi una sigaretta. (altro…)

Tumore e bambini: diagnosi tempestive e cure adeguate

Gen 28
Scritto da Annamaria avatar

Parlare di tumore quando si tratta di bambini fa ancora più male. Purtroppo è necessario perché in questo pazzo mondo accade ed è importante che i piccoli abbiano diagnosi tempestive e cure adeguate per cercare di sconfiggere il cancro.

Sabato 15 febbraio in tutto il pianeta sarà celebrata la Giornata mondiale contro il cancro infantile. La Fondazione Umberto Veronesi ha voluto dedicare una serie di eventi, nell’ambito del Progetto Gold for Kids, nato nel 2014 per sostenere le migliori cure nell’oncologia pediatrica e sensibilizzare sul tema dei tumori negli adolescenti, che sono fortunatamente rari (meno di mille nuovi casi all’anno in Italia).

“Gli adolescenti si ritrovano in una sorta di terra di mezzo dell’oncologia”, spiega il dottor Andrea Ferrari, oncologo pediatra, coordinatore del Progetto Giovani all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e fondatore del Progetto SIAMO (Società Italiana Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche). “In due terzi dei casi hanno tumori con caratteristiche simili a quelli pediatrici e in un terzo soffrono di tumori più tipici dell’adulto. Per essere curati al meglio, quindi, devono ricevere i protocolli di cura idonei per la tipologia di cancro in questione, ed essere seguiti in Centri dedicati”. continua. In molti ospedali, però, ci sono limiti di età per l’accesso all’oncologia pediatrica (15-16 anni): in questo modo molti ragazzi vengono ricoverati nei Reparti oncologici dell’adulto, dove i protocolli di cura son diversi e non sempre adatti ai giovanissimi. (altro…)

Bimbi allergici: come viaggiare sicuri

Lug 21
Scritto da Annamaria avatar

allergie-primaverili-bambini

In estate è possibile partire per un bel viaggio anche se si è genitori di bimbi fortemente allergici, basta usare dei piccoli accorgimenti.
Se ci si sposta in auto, è bene tenere i finestrini chiusi per evitare i pollini in giro nell’aria e utilizzare solo aria condizionata, meglio se con filtri auto antipolline. Scegliere inoltre di viaggiare o il mattino presto o la sera, quando, per l’appunto, la concentrazione dei pollini nell’aria è più bassa.
Se si sceglie l’aereo e il treno, è preferibile portare dietro cuscini anti acaro così da tenere lontane le crisi allergiche e avere a portata di mano farmaci adeguati per intervenire in caso di emergenze.

Durante il viaggio, ovunque si mangi, si faccia attenzione agli ingredienti nel cibo scelto e comunque si dichiarino sempre le intolleranze alimentari dei soggetti a rischio. Tra gli alimenti maggiormente intollerabili ci sono: il latte, le uova, la soia, le arachidi, le nocciole, il pesce, i crostacei, ma pure semi o spezie come senape, sesamo, curry.

(altro…)

Allergie, sono i bambini a rischiare di più

Giu 18
Scritto da Annamaria avatar

L’Eaaci, l’Accademia europea di allergia e immunologia clinica, ha diffuso dati allarmanti sulle allergie. In Europa 17 milioni di persone ne soffrono, 3,5 milioni sono al di sotto dei 25. A rischiare di più sono i bimbi. Le reazioni allergiche dei bambini negli ultimi dieci anni sono aumentate di sette volte. Dove i maggiori pericoli? A scuola. E’ qui che la maggior parte delle allergie si manifesta per la prima volta, perchè è qui che i piccoli entrano spesso e volentieri a contatto con cibi nuovi. Molto spesso gli insegnanti non sanno come intervenire, rendendo fatali gli attacchi. (altro…)

A mani ferme: no ai ceffoni e sculaccioni!

Mar 29
Scritto da Annamaria avatar

La nuova Campagna di Save the Children è “A mani ferme”. Nessuna punizione fisica per i bimbi. Si inserisce nell’ambito del progetto europeo coordinato da Save the Children Italia “Educate, do not punish” , in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria 2 e l’Associazione Nazionale dei pedagogisti italiani.

Secondo una nuova ricerca di Save the Children, più di un quarto dei genitori italiani ricorre allo schiaffo: lo fa o qualche volta al mese (22%),  o quasi tutti i giorni (5%). A questi si aggiunge un 49% che lo utilizza eccezionalmente. Circa il 25% del totale dei genitori si rifiuta di ricorrere alle punizioni fisiche dei propri figli. Per fortuna la ricerca del dialogo e dell’ascolto si attestano come i principali pilastri sui quali i genitori costruiscono il loro rapporto educativo con i figli, rispettivamente per il 50% e per il 35% di essi. (altro…)

90 mila donne l’anno colpite da depressione post partum

Dic 02
Scritto da Annamaria avatar

Il Natale è vicino e proprio perché le feste rendono più gravi gli stati depressivi, è bene parlare ancora una volta di depressione post partum.
I dati sono allarmanti: in Italia 90mila donne ogni anno vengono colpite da questa patologia e non solo dopo la nascita del bebè, ma, spesso, pure durante la gravidanza.

L’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Salute ha ideato una campagna della durata triennale che sarà lanciata su tutti i media.
A Smile for Moms (un sorriso per le mamme) si prefigge di prevenire la depressione post partum che colpisce il 26% delle donne. (altro…)